Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'assemblea generale di UBS ha approvato con un'ampia maggioranza il rapporto sulle remunerazioni dei dirigenti

KEYSTONE/GEORGIOS KEFALAS

(sda-ats)

L'assemblea generale di UBS ha approvato con un'ampia maggioranza il rapporto sulle remunerazioni dei dirigenti: nel voto consultivo il documento ha ottenuto 88,4% di sì, 10,5% di no e 1,1% di astensioni.

Il via libera è giunto quindi con una quota nettamente maggiore di quella osservata venerdì scorso nell'analoga consultazione in seno a Credit Suisse (58%).

Gli azionisti di UBS hanno approvato anche più o meno nel medesimo modo le retribuzioni della direzione per il 2016, i compensi per i vertici nell'anno in corso nonché gli stipendi fissi massimi per il 2018.

Ancora più marcato (superiore al 99%) è stato il consenso nei confronti del rapporto d'esercizio e del dividendo. I consiglieri di amministrazione sono stati eletti senza problemi. Il presidente Axel Weber ha ottenuto il 97% dei voti. Nell'organo di sorveglianza fa la sua entrata Julie Richardson.

SDA-ATS