Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il ministro del commercio estero cubano Rodrigo Malmierca (a sinistra) e l'Alto rappresentante dell'Unione europea per gli affari esteri e la politica di sicurezza Federica Mogherini.

KEYSTONE/AP EFE POOL/ALEJANDRO ERNESTO

(sda-ats)

L'Alto rappresentante dell'Ue per la politica estera, Federica Mogherini, è arrivato oggi a Cuba per una visita di due giorni, il cui obiettivo è il rafforzamento dei rapporti di Bruxelles con l'isola.

Si tratta di realizzare una "implementazione ambiziosa e rapida" dell'Accordo per il dialogo politico e la cooperazione (Adpc) bilaterale, in vigore dallo scorso novembre.

L'Accordo, il primo sottoscritto fra Cuba e l'Ue, è stato festeggiato all'Avana - sottolinea oggi il quotidiano ufficiale Granma - soprattutto perché ha segnato la fine della cosiddetta Posizione comune europea, adottata nel 1996 e che, come segnala l'organo del Partito comunista cubano, "condizionava i rapporti fra le parti, subordinandoli a ingerenze nell'ordine interno cubano", soprattutto in materia di diritti umani.

Mogherini si è già incontrata con il ministro per la cooperazione e gli investimenti esteri, Rodrigo Malmierca, e vedrà il ministro degli esteri, Bruno Rodriguez, oltre a tenere una lectio magistralis sui rapporti fra l'Ue e l'America Latina all'Università dell'Avana.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS