Un cantone su tre prevede conti positivi per il 2001

Per il prossimo anno quasi un cantone su tre prevede di avere i conti con le cifre nere. Dall'analisi dei preventivi di bilancio dei cantoni svizzeri per il 2001 risulta che i cantoni-città registrano i miglioramenti più sensibili.

Questo contenuto è stato pubblicato il 05 novembre 2000 - 15:04

Per quest'anno solo tre cantoni prevedevano un'eccedenza di bilancio mentre per il 2001 sono in otto: i due Basilea, Zugo, Lucerna, Turgovia, Soletta, Zurigo e Ginevra. A parte Zugo, tutti annunciavano un disavanzo per il 2000.

Gli altri cantoni prevedono cifre rosse per un totale di oltre mezzo miliardo di franchi, ma per la metà di loro le previsioni di bilancio sono comunque migliorate rispetto all'anno in corso.

In sedici su ventisei cantoni nel 2001 dovrebbero registrarsi conti migliori. Al contrario prevedono un peggioramento Argovia, Appenzello Interno, Friburgo, Glarona, Svitto, San Gallo e Uri. Solo Glarona e Svitto passano dalle cifre nere a quelle rosse. Praticamente invariate invece le finanze di Sciaffusa e Obvaldo.

Previsioni per il 2001 migliori risultano a Basilea Città, Ginevra e Zurigo, rispettivamente con eccedenze di bilancio di 100, 18 e 2 milioni di franchi. Berna prevede di migliorare il budget di 49 milioni di franchi, pur restando nelle cifre rosse per 77 milioni.

Malgrado un miglioramento, il canton Vaud resta nelle cifre rosse. Il suo disavanzo dovrebbe però diminuire della metà e assestarsi a 199 milioni nel 2001. Berna prevede un miglioramento di 49 milioni rispetto all'anno precedente, ma presenta comunque un eccedente di carichi di 77 milioni.

swissinfo e agenzie

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo