Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Un nuovo alloro per Herzog & de Meuron

La sala delle turbine della Tate Modern Gallery di Londra

(swissinfo.ch)

Il Royal Institute of British Architects (RIBA) di Londra ha premiato con la medaglia d'oro reale gli architetti svizzeri Herzog & de Meuron.

A colloquio con swissinfo, il presidente della giuria Jack Pringle loda il coraggio e la creatività eccezionale dei due architetti basilesi.

Le due star dell'architettura hanno ricevuto mercoledì sera a Londra la prestigiosa distinzione per l'insieme della loro vasta opera e non solo per uno dei loro edifici famosi, come la Tate Modern Gallery, la centrale elettrica lungo il Tamigi nel quartiere di Bankside convertita in museo per l'arte moderna e inaugurata nel 2000.

"Jacques Herzog & Pierre de Meuron fanno parte dei migliori architetti del mondo", afferma Jack Pringle, presidente del RIBA. Ciò che li contraddistingue è la cooperazione che tessono con degli artisti, ma soprattutto il modo con il quale iniziano i loro progetti.

"Cominciano sempre da zero, afferrano il problema alla radice. Verificano il contesto, le necessità e giungono spesso a soluzioni brillanti".

"H & M sono indivisibili"

Jack Pringle è convinto che l'attaccamento a Basilea, sede del loro studio, e la stretta amicizia che lega i due laureati, che si conoscono da quando erano bambini, possono in parte spiegare il loro successo. "Coltivano una vera e propria unione. Herzog & de Meuron sono indivisibili".

Raro ed ammirevole è anche il fatto che i due architetti non hanno uno stile tipico. "Non si vede che è un'opera di Herzog & de Meuron, si vede solo che è una bella realizzazione", osserva Pringle.

La combinazione tra una base intellettuale, artistica e tecnica forte è una caratteristica della maggior parte degli architetti svizzeri ed Herzog & de Meuron si iscrivono perfettamente in questa corrente.

Il presidente del RIBA non ha mai incontrato prima d'ora i due partner basilesi. Conosce però bene molti dei loro progetti e delle loro realizzazioni.

Nessun stile tipico, molti contrasti

In particolare è rimasto affascinato dall'edificio Prada di Tokyo: "È una costruzione di gran classe, è dell'alta moda. È uno degli edifici più ammirevoli in cui io sia mai entrato".

Altrettanto pregevole è lo stadio di calcio di Monaco di Baviera, l'Allianz Arena, il cui guscio esterno può essere illuminato con colori differenti (rosso, blu e bianco), i colori delle due squadre cittadine. "L'idea era semplice. Herzog & de Meuron l'hanno tradotta in pratica".

Jack Pringle menziona anche lo stadio di Pechino per le Olimpiadi del 2008, oggi ancora in costruzione ma che entrerà sicuramente nella storia. "Un'opera simile ha il compito di celebrare la nascita della nuova superpotenza che è la Cina".

Un'altra opera dei due architetti basilesi che piace al presidente del RIBA è il Laban, il centro di danza contemporanea di Londra, realizzazione che nel 2003 è valsa ad Herzog & de Meuron il premio Sterling. "È un edificio molto bello e molto femminile, le cui facciate di alluminio colorate mi fanno pensare a un negligé di una donna".

Londra ospita quindi due edifici progettati da Herzog & de Meuron che non potevano essere più diversi: "Da un lato uno stabilimento industriale con i suoi enormi locali per le turbine trasformato in galleria d'arte moderna, dall'altro una nuova e delicata costruzione per il balletto".

Tate Modern 2

Pringle ama i contrasti e quindi apprezza il progetto di Herzog & de Meuron per l'ampliamento della Tate Modern Gallery, che dovrebbe essere portato a termine in vista delle Olimpiadi di Londra del 2012. Il progetto contempla la costruzione di una piramide di vetro di 11 piani dal costo di 500 milioni di franchi.

"Questo museo ha molto successo, anche grazie all'edificio. Ha risvegliato la fame d'arte dei londinesi e di altri visitatori. C'è bisogno di spazio per nuovi artisti, nuove opere e nuove collezioni".

swissinfo, Gaby Ochsenbein, Londra
(traduzione di Daniele Mariani)

Herzog & de Meuron

Jaques Herzog e Pierre de Meuron sono nati a Basilea nel 1950 e si conoscono sin dall'infanzia.

Nel 1978 hanno fondato assieme uno studio d'architettura nella città renana.

Oggi vi lavorano più di 200 persone provenienti da oltre 20 paesi. Lo studio ha delle filiali a Londra, Monaco di Baviera, San Francisco, Tokyo e Pechino.

Tra i premi ricevuti dai due architetti si possono annoverare il Pritzker (2001), lo Sterling (2003) e la medaglia d'oro reale della RIBA.

Fine della finestrella

Alcuni progetti ed edifici di Herzog & de Meuron

Tate Modern Extension, Londra (2005-2012)
Roche Hochhaus, Basilea (2006-2011)
Miami Art Museum (2006-2010)
Stadio olimpico Jinhua di Pechino e un intero quartiere di Shanghai (2008)
Allianz-Arena, Monaco (2005)
Forum Barcellona (2004)
Edificio Prada, Tokyo (2003)
Laban Dance Centre, Londra (2003)
Stadio San Giacomo, Basilea (2001)
Tate Modern Gallery, Londra (2000)

Fine della finestrella

Medaglia d'oro reale

Jacques Herzog e Pierre de Meuron sono i soli svizzeri assieme a Le Corbusier nel 1953 ad essere stati insigniti con la medaglia d'oro reale, uno dei premi più prestigiosi nel mondo dell'architettura.

Questa onorificenza, istituita nel 1848 su spinta della regina Vittoria, viene conferita ogni anno a personaggi (a parte nel 1999 quando il premio è stato assegnato alla città di Barcellona) che hanno avuto un influsso maggiore sull'architettura internazionale.

Fine della finestrella

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.