Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Un sondaggio per avvicinare popolo e politica

"Prospettiva Svizzera" invita gli internauti ad esprimersi sulla Svizzera del futuro

(swissinfo.ch)

Gli svizzeri sono invitati ad esprimersi su una trentina di proposte di riforme. Parte la seconda edizione del sondaggio online di "Prospettiva Svizzera".

L'operazione, lanciata mercoledì, ha lo scopo di meglio associare la popolazione al dibattito politico.

Il sondaggio può essere compilato online fino al prossimo 16 dicembre. Le domande sono disponibili nelle tre principali lingue nazionali (tedesco, francese ed italiano).

I temi in discussione riguardano l'uguaglianza tra i sessi, la crescita economica, la politica famigliare e quella regionale.

La popolazione è invitata ad esprimersi su tutta una serie di proposte concrete. Tra queste, ad esempio, "il governo deve essere costituito da almeno 3 uomini e 3 donne", "le coppie omosessuali hanno il diritto di adottare dei bambini", "le donne devono assolvere il servizio militare o il servizio civile come gli uomini" oppure "l'ammontare dei premi delle casse malati va fatto dipendere dal reddito".

Il promotore dell'iniziativa è l'associazione studentesca svizzero tedesca "Ragione Svizzera", che è attiva "a titolo puramente onorifico", precisa un comunicato.

Ponte di comunicazione

"Prospettiva Svizzera" si dice politicamente neutra e beneficia del sostegno di personalità di tutti i quattro partiti rappresentati in governo.

Il progetto gode del patrocinio di Mister Prezzi, il socialista Rudolf Strahm, e dai presidenti dell'Unione democratica di centro (UDC) Ueli Maurer, del Partito popolare democratico (PPD) Doris Leuthard e del Partito liberale radicale (PLR) Fulvio Pelli.

Lo scopo del gigantesco sondaggio in linea è quello di stabilire un "ponte di comunicazione tra il mondo politico e la popolazione", precisa il comunicato. Il popolo può così indicare in quali settori dovranno essere intraprese delle azioni.

Il sondaggio è ugualmente utile ai rappresentanti della politica, che potranno in effetti basarsi sui risultati per determinare i margini di manovra di cui dispongono per eventuali riforme negli ambiti che stanno loro a cuore.

"I risultati permetteranno di definire una visione della Svizzera per la Svizzera che fisserà la direzione del paese per i prossimi dieci anni", sottolinea "Prospettiva Svizzera".

Seconda edizione

Un rilevamento analogo si era svolto pure l'autunno scorso, quando 14'000 persone avevano riempito il questionario che comprendeva 32 proposte di riforma.

I partecipanti si erano ad esempio chiaramente espressi a favore di un sistema scolastico unificato nel periodo di scolarizzazione obbligatoria.

"I risultati del sondaggio di quest'anno, combinati con quelli del 2004, dovrebbero dare un'immagine fedele della direzione che la Svizzera dovrebbe prendere secondo i suoi cittadini", concludono i promotori dell'azione.

swissinfo e agenzie

Fatti e cifre

"Prospettiva Svizzera" vuole coinvolgere l'intera popolazione svizzera nelle discussioni sulle riforme politiche.
L'idea è nata nel comitato direttorio dell'associazione studentesca "Ragione Svizzera", un'organizzazione composta da studenti delle Università di Zurigo e San Gallo.
L'inchiesta si è svolta per la prima volta nel 2004. Vi avevano partecipato 14'000 internauti.

Fine della finestrella

In breve

L'iniziativa „Prospettiva Svizzera" è nata sullo sfondo di tre sviluppi.

Negli ultimi 15 anni, in Europa l'economia svizzera è quella che è cresciuta di meno.

La gran parte degli ultimi 33 oggetti che sono stati sottoposti al giudizio popolare è stata rifiutata.

Il futuro del paese non è chiaro. Ad esempio non esiste alcuna visione su come sarà la Svizzera tra 20 anni.

Fine della finestrella


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

×