Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Una tassazione ingiusta

St. Ursanne, nel Giura. Un cantone con imposizione molto alta

(Schweiz Tourismus)

Le disparità fiscali fra cantoni e comuni urtano molti cittadini. Ma un'armonizzazione fiscale è difficile, proprio a causa del federalismo.

Possono sembrare ingiuste, le disparità fiscali. Come spiegare ai giurassiani perché devono pagare quattro volte più tasse dei cittadini di Zugo?

Le disparità fiscali hanno il grande svantaggio di rendere i ricchi ancora più ricchi e i poveri ancora più poveri. I comuni con un tasso d'imposizione fiscale basso attirano infatti i grandi contribuenti, facendo abbassare ulteriormente il già modico tasso.

Allo stesso modo i comuni con contribuenti con un reddito modesto tendono ad impoverirsi e ad aumentare le loro tasse.

Lo stesso fenomeno si registra anche a livello cantonale. Non a caso i ricchi contribuenti e le grandi società s'installano più nei cantoni di Zugo e Svitto che non in quelli di Neuchâtel o del Giura.

Il partito popolare operaio alla riscossa

Per lottare contro queste ingiustizie il partito popolare operaio (POP) vodese nel 2001 ha tentato di imporre un tasso unico. Secondo l'iniziativa lanciata, tutti i 384 comuni del cantone avrebbero dovuto pagare 92 centesimi d'imposta comunale su ogni franco pagato allo Stato.

Queste imposte avrebbe alimentato un fondo comune e l'importo ricavato sarebbe stato ridistribuito ai comuni secondo quattro criteri: il numero di abitanti, il numero di posti di lavoro, i bisogni sociali e i compiti di interesse regionale.

Argomenti federalisti

Il progetto del POP ha tuttavia diviso la sinistra e suscitato forti opposizioni a destra. Gli avversari temevano che la perdita del margine di manovra finanziaria si traducesse in una perdita dell'autonomia comunale a beneficio del cantone.

Inoltre, un tasso unico per tutti non permetterebbe di adeguarsi alle realtà locali, spesso molto diverse le une dalle altre. Infine, per gli oppositori l'autonomia fiscale è una condizione essenziale per rendere attrattivo un comune.

Questi argomenti hanno convinto gli elettori vodesi. Il 10 giugno del 2001 con il 68,5% di no essi hanno chiaramente respinto l'iniziativa del POP.

Olivier Pauchard

In breve

Nel 2001, il Partito popolare operaio del canton Vaud ha lanciato un'iniziativa che avrebbe unificato il tasso d'imposta in tutti i comuni del cantone. L'iniziativa è stata respinta con il 68,5% di no.

Fine della finestrella

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.