Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Utile netto decisamente in calo per Swisscom

La centrale di gestione della rete Swisscom si trova a Zurigo

(Keystone)

Il numero uno svizzero delle telecomunicazioni ha mantenuto nel 2006 la sua cifra d'affari. L'utile netto è al contrario diminuito di un quinto rispetto all'anno precedente.

Anche per il risultato operativo Swisscom ha presentato delle cifre in calo. Per l'anno in corso, il gigante blu prevede un andamento simile a quello del 2006.

Swisscom ha chiuso l'anno d'esercizio 2006 con una cifra d'affari di 9,65 miliardi di franchi, ovvero un valore molto simile a quello del 2005 (-0,8%). Il risultato operativo lordo (EBITDA) è dal canto suo sceso del 9,2% a 3,79 miliardi.

Ad aver subito una forte diminuzione è stato l'utile netto, calato del 20,9% a 1,59 miliardi di franchi. Il risultato, scrive il gigante delle telecomunicazioni elvetico in una nota, è stato condizionato dagli accantonamenti straordinari (procedure di interconnessione, progetti di outsourcing IT) costituiti durante il primo semestre.

Gli analisti stimano soddisfacenti i risultati presentati martedì. Il fatto che il gruppo si sia dovuto confrontare ad una crescente concorrenza, hanno sottolineato, non è una novità.

Telefonia mobile in crescita

L'anno scorso, Swisscom ha consolidato la sua posizione di leader a livello nazionale. Il numero di allacciamenti ADSL (banda larga) è cresciuto del 24,6% a 1,37 milioni, mentre i collegamenti analogici e numerici sono diminuiti del 2% a 3,75 milioni, scrive l'operatore.

Grazie all'introduzione di nuovi modelli tariffari e al lancio di M-Budget-Mobile (venduto da Migros), il segmento della telefonia mobile ha conosciuto un aumento della clientela, che ha raggiunto quota 4,63 milioni di persone (+8,2%).

L'assemblea generale proporrà il versamento di un dividendo pari a 17 franchi per azione (16 franchi nel 2005).

Stabile nel 2007

Per l'esercizio 2007, Swisscom pronostica una cifra d'affari di circa 9,7 miliardi di franchi e un risultato operativo lordo attorno ai 3,9 miliardi.

La flessione registrata nel settore della telefonia fissa (imputabile alla concorrenza) dovrà essere compensata dalla crescita in altri segmenti, segnala l'operatore.

Se l'acquisizione della società italiana Fastweb annunciata lunedì dovesse concretizzarsi, Swisscom sospenderà la sua attuale politica dei dividendi, in favore di un rimborso dei debiti.

In relazione alla sanzione di 333 milioni di franchi che la Commissione della concorrenza (ComCo) ha comminato il 5 febbraio 2007 per abuso di posizione dominante sul mercato riguardo alle tariffe di terminazione per la telefonia mobile, non sono stati effettuati accantonamenti, conclude Swisscom, la quale indica di respingere accusa e sanzione e di voler impugnare in giudizio la decisione della ComCo.

swissinfo e agenzie

Fatti e cifre

Cifra d'affari 2006: 9,65 miliardi di franchi
(-0,8% rispetto al 2005).
Risultato operativo (EBITDA): 3,79 miliardi
(-9,2%).
Utile netto: 1,59 miliardi (-20,9%).
Dividendo: 17 franchi per azione (16 franchi nel 2005).
Collaboratori: 17'068 (+6,1%).

Fine della finestrella

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.