Il Comitato internazionale della Croce Rossa (Cicr) ha annunciato di aver siglato un accordo con il governo venezuelano di Nicolas Maduro per fornire aiuti umanitari alla popolazione del Venezuela, e di aver triplicato il proprio budget per le sue attività nel Paese.

"Il Cicr ha firmato un accordo con il ministero della Salute per fornire ai venezuelani assistenza sanitaria di emergenza. Ventotto ospedali e otto centri sanitari primari in Venezuela beneficeranno della formazione, dell'acqua, delle strutture igienico-sanitarie e dei materiali medici forniti dal Cicr", si legge in una nota dell'organizzazione.

Il Comitato internazionale della Croce Rossa "ha triplicato il proprio budget per le operazioni in Venezuela da circa 9 milioni di dollari a circa 24,6 milioni. L'incremento finanziario vedrà il Cicr espandere il proprio lavoro su quattro urgenti questioni umanitarie: migrazione, salute, acqua e servizi igienici, e detenzione", si legge nel testo.

Il presidente del Cicr, Peter Maurer, ha visitato il Venezuela durante questa settimana, e ha incontrato il presidente Nicolas Maduro e i funzionari del governo chavista per discutere di come poter rafforzare la cooperazione e rispondere ai bisogni dei venezuelani, lavorando nei principi del Movimento della Croce Rossa. Questa è la prima visita in Venezuela di un presidente del Cicr in 24 anni.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.