Votazione: le deduzioni fiscali per figli e costi di accudimento vanno aumentate?

Fissare l'importo corretto delle deduzioni fiscali per le famiglie

© Keystone / Gaetan Bally

Il popolo svizzero il 27 settembre dovrà decidere se aumentare le deduzioni fiscali per figli e quelle per i costi di accudimento extrafamiliare. Il progetto varato dal parlamento è combattuto da un referendum.

Questo contenuto è stato pubblicato il 13 agosto 2020 - 15:00

In Svizzera, i genitori hanno il diritto di detrarre dal computo delle tasse un importo forfettario per quanto spendono per i figli. Questa deduzione viene effettuata per l'imposta federale diretta, nel calcolo del reddito imponibile, e ammonta a 6'500 franchi per figlio all'anno. Se entrambi i genitori esercitano un'attività lucrativa, seguono una formazione o non sono in grado di lavorare, possono inoltre detrarre fino a 10'100 franchi per i costi di accudimento da parte di terzi (asilo nido, mamme diurne, ecc.) effettivamente sostenuti, per ogni figlio fino a 14 anni.

Il progetto governativo di modifica legislativa propone di aumentare a 25'000 franchi l'importo massimo deducibile per i costi di accudimento dei figli da parte di terzi. L'obiettivo dichiarato Consiglio federale nel Messaggio alle Camere è di "contrastare la penuria di personale indigeno qualificato e migliorare la conciliabilità tra lavoro e famiglia".

Dopo lunghi e accesi dibattiti, il parlamento ha inoltre deciso di innalzare dagli attuali 6'500 a 10'000 franchi la deduzione forfettaria per ogni figlio minorenne o in formazione (apprendistato o studi) a carico. Questa deduzione è accordata indipendentemente dal fatto che i figli siano accuditi da terzi o dai genitori stessi.

Un parlamento diviso

I parlamentari favorevoli all'aggiunta hanno sostenuto che consentirebbe di sostenere le famiglie che accudiscono i propri figli e di sgravare il ceto medio. I parlamentari contrari hanno affermato che andrebbe unicamente a vantaggio delle famiglie ad alto reddito e non entrerebbe nella logica della revisione, che era di limitare gli effetti dissuasivi del sistema fiscale sull'esercizio di un'attività lucrativa.

Il governo si è opposto a questa detrazione aggiuntiva, sostenendo che ciò avrebbe comportato mancate entrate fiscali per oltre 350 milioni di franchi, in parte a scapito dei Cantoni. L'esecutivo ha anche obiettato che era impossibile prevedere gli effetti concreti, poiché non erano stati esaminati.

Disaccordo su come aiutare le famiglie

La maggioranza borghese in parlamento ha comunque deciso di aggiungere questa misura nel disegno di modifica della Legge sull'imposta federale diretta. Il Partito socialista (PS, sinistra), I Verdi (PES, sinistra ambientalista) e i Verdi liberali (PVL, centro) hanno quindi lanciato il referendum. Questi partiti denunciano "un imbroglio fiscale" perché, secondo loro, ciò che viene presentato come sostegno alle famiglie in realtà andrà a beneficio solo delle persone con i redditi più elevati, ossia proprio quelle che non ne hanno bisogno. I promotori del referendum temono che le famiglie del ceto medio sarebbero invece le prime ad essere colpite "se le riduzioni per i premi dell'assicurazione malattie diminuissero ulteriormente e le tariffe degli asili nido aumentassero".

Voto in parlamento

Consiglio nazionale: 132 sì (PPD, UDC, PBD e PLR), 62 no (PS, PES, PVL) e 3 astensioni (2 PLR, 1 PVL)

Consiglio degli Stati: 25 sì (PPD, PLR, UDC), 17 no (PS, PES, 2 PLR), 3 astensioni (PLR)

End of insertion

I sostenitori del progetto affermano che, al contrario, la classe media trarrà beneficio da questa modifica nell'imposta federale diretta. Un comitato di supporto composto di tutti i partiti del centro e di destra (tranne i Verdi liberali) afferma che l'aumento delle deduzioni per i costi di accudimento da parte di terzi "va a beneficio di tutte le famiglie che oggi non ricevono nulla e assumono da sole il costo dell'accudimento extra-familiare". Per quanto riguarda le deduzioni generali per figlio, sgraveranno finanziariamente tutte le famiglie, "qualunque sia il modello educativo scelto", precisa il comitato di sostegno.

Secondo la stima dell'Amministrazione federale delle contribuzioni (AFC), l'aumento della deduzione per le spese di accudimento da parte di terzi e quello della deduzione forfettaria per figli comporteranno mancati introiti fiscali annui rispettivamente di 10 milioni di franchi e di 380 milioni, di cui 80 milioni per i cantoni. Attualmente, circa il 60% delle famiglie paga l'imposta federale diretta e beneficerebbe quindi di tali deduzioni.

Condividi questo articolo