Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Wengen: doppietta per il francese Grange

La danza tra i paletti e sotto la neve di Marc Gini, 15esimo

(Keystone)

Dopo aver vinto la super combinata di venerdì, Jean-Baptiste Grange si aggiudica anche lo slalom di Wengen. Gli svizzeri Albrecht e Gini nei primi 15.

Con il settimo posto, Albrecht mette in carniere punti importanti in prospettiva Coppa del mondo. Il leader della classifica, Benjamin Reich, non ha portato a termine la seconda manche.

Una pista difficile e neve ovunque, sulla pista e sulla testa di atleti e spettatori: il pendio del Lauberhorn a Wengen ha assicurato ancora una volta uno spettacolo affascinante.

Galvanizzato dal successo in combinata di venerdì, il francese Jean-Baptiste Grange è riuscito a superare tutti anche nello slalom. «Le condizioni erano difficili e la visibilità non ottimale», ha detto Grange a fine gara. «Anch'io ho fatto dei piccoli errori, ma sono riuscito a cavarmela».

Quello di Grange - che diventa leader della classifca di specialità - è il primo successo francese sulla pista di Wengen dal lontano 1972. Alle sue spalle si sono piazzati lo svedese Jens Byggmark e lo statunitense Ted Ligety.

L'onore dei colori rossocrociati è stato difeso ancora una volta da Daniel Albrecht che ha conquistato il settimo posto e che riduce di qualche punto il suo distacco in classifica dal leader di Coppa del mondo. L'austriaco Benjamin Reich, infatti, è stato una delle tante vittime della pista ed ha inforcato nella seconda manche. Reich si ferma così a 690 punti, Albrecht sale a 562.

Una seconda manche a fortune alterne

Albrecht si è migliorato in modo decisivo nella seconda manche. Al termine della prima prova era solo 27esimo. Poi ha fatto segnare il secondo miglior tempo di manche e si è issato al settimo posto. In questa disciplina, Albrecht è riuscito ad ottenere un risultato migliore solo una volta (quarto a Beaver Creek nel 2006).

Gli altri svizzeri invece hanno perso posti in classifica. Marc Gini, nono dopo la prima manche, è retrocesso al 15esimo posto. Marc Berthod è passato dal 18esimo al 24 posto.

Markus Vogel, sceso col numero 62 e autore di un'ottima prima manche che l'ha portato a far segnare il 29esimo tempo, non ha portato a termine la seconda prova. Entrare in zona punti alla sua seconda gara in Coppa del mondo sarebbe stato un bel regalo per lo svizzero, che proprio sabato ha spento 24 candeline.

Ma la pista ha giocato un brutto scherzo anche a sciatori con molta esperienza, come Mario Matt, Benjamin Reich e Kalle Palander (secondo, quarto e quinto della prima manche).

swissinfo e agenzie

Slalom maschile di Wengen

1. Jean-Baptiste Grange (Francia) 1'34''81
2. Jens Byggmark (Svezia) a 0''80
3. Ted Ligety (USA) a 0''89
4. Andre Myhrer (Svezia) a 1''39
5. Bode Miller (USA) à 1''44

Svizzeri: Daniel Albrecht settimo a 1''67, Marc Gini 15esimo a 2''22 e Marc Berthod 24esimo a 3''23. (Eliminati Dimitri Cuche e Sandro Viletta nella prima manche, Markus Vogel nella seconda manche).

Fine della finestrella

Gigante femminile di Maribor

Elisabeth Goergl (Austria) ha vinto sabato lo slalom gigante di Maribor (Slovenia), valevole per la Coppa del mondo.

Seconda e terza le italiane Manuela Moelgg e Denise Karbon, vincitrice dei primi quattro giganti della stagione.

Nessuna svizzera si è qualificata per la seconda manche.

Fine della finestrella


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.