Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Wolfgang Goethe: un pittore o uno scrittore?

Perchè non avvicinarsi ad uno scittore attraverso....i suoi quadri? Sulla sinistra un'opera di Günther Grass

(Keystone Archive)

Il museo letterario di Zurigo propone un'esposizione di dipinti e fotografie realizzati da grandi nomi della letteratura.

Che grandi personalità della letteratura mondiale, come Goethe, Hugo, Hesse, Dürrenmatt, accanto alla scrittura si dedicassero anche alla pittura e al disegno, è cosa ben nota. Ma pochi sanno quanto grande sia il loro numero e quello delle loro opere d'arte grafica. E le sorprese non mancano.

Quanti hanno mai sentito parlare di immagini e disegni opera, per esempio, di Marcel Proust, di Thomas Mann, di Federico García Lorca, di Patricia Highsmith o di August Strindberg? Per chi volesse colmare questa lacuna, è di grande aiuto la bella mostra organizzata dal Dipartimento Cultura della città di Zurigo presso il museo letterario Strauhof (Augustinergasse 9) che, inaugurata il 13 giugno, resterà aperta fino al primo settembre 2002.

Opere pittoriche di grande valore

Accanto ai classici del genere vi si possono scoprire infatti molti nomi nuovi ed una molteplicità di opere: dagli autoritratti ai panorami, dalle impressioni di viaggio alle vedute di città, dalle fotografie alle illustrazioni per libri.

Si tratta spesso di opere di notevole impegno, che vengono presentate per il loro valore in sé, e non per l'eventuale relazione con le creazioni letterarie dei rispettivi autori, di cui mostrano semplicemente un aspetto nascosto o diverso da quello conosciuto.

Cosa mostrano in prevalenza queste opere illustrative? Innanzitutto i ritratti. È noto che spesso chi scrive ama fare ritratti e caricature, di sé stesso o di amici o di conoscenti. Così, per esempio, il poeta francese Paul Verlaine faceva la caricatura del suo amico e poeta Arthur Rimbaud; gli austriaci Arthur Schnitzler e Richard Beer-Hofmann si ritraevano reciprocamente; il russo Aleksej Remizov riempiva un intero album con gli schizzi dei suoi connazionali che incontrava a Berlino dopo la rivoluzione del 1917.

Non mancano ovviamente i classici panorami ed i disegni che riportavano impressioni di viaggi. Celebri quelli di Johann Wolfgang von Goethe, come la raccolta di schizzi che la scrittrice danese Karen Blixen aveva fatto nel corso del suo viaggio in Svizzera nel 1899.

Famosi anche i romantici disegni di Victor Hugo in viaggio lungo il Reno, ma anche i paesaggi fantastici di George Sand e le figure immaginarie di Gottfried Keller.

Le fotografie di Zola, Strindberg e Carrol

Tra gli scrittori che invece hanno preferito la macchina fotografica per esprimersi con le immagini, si trovano Émile Zola, che fotografava la sua famiglia, come il drammaturgo svedese August Strindberg, e Lewis Carrol con i suoi artistici ritratti di ragazzine.

Presenti anche Dario Fo e Carlo Levi

Quando si tratta però di dipinti o disegni, spesso il soggetto sono le abitazioni nelle quali gli scrittori lavorano, o quello che vedono dalla finestra. E tutto questo è sicuramente interessante, perché dice molto dell'ambiente e delle immagini che accompagnano ed ispirano gli autori, come poeti o come pittori.

Infine, com'è naturale che sia, molte delle opere esposte sono state concepite dagli scrittori per illustrare i propri libri ed anche pubblicazioni di altri. Un particolare, questo, che stimola tutta la necessaria attenzione al legame tra immagine e parola, così com'è stato concepito e definito.

Particolarmente ricco, comunque, l'elenco di romanzieri, poeti e drammaturghi che "espongono" in questa speciale mostra. Sono in totale ottantuno autori, tra i quali non mancano anche nomi italiani, come Carlo Levi e Dario Fo.

Silvano De Pietro


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

×

In evidenza