Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La polizia ha isolato oggi poco prima delle 12.30 la zona nei pressi della Banca nazionale svizzera (BNS) a Zurigo (foto simbolica d'archivio).

KEYSTONE/NICK SOLAND

(sda-ats)

La polizia ha isolato oggi poco prima delle 12.30 la zona nei pressi della Banca nazionale svizzera (BNS) a Zurigo, a causa di un oggetto sospetto rinvenuto in un cespuglio. Questo si è poi rivelato essere una valigia rubata a due turisti.

È quanto riferito dal portavoce della polizia cittadina Marco Cortesi ai media sul posto.

Le forze dell'ordine sono intervenute con un imponente contingente, utilizzando durante l'operazione anche un robot per avvicinarsi all'oggetto.

Verso le 11, dipendenti della BNS hanno visto un paio di uomini che si aggiravano con fare sospetto nei paraggi. I due hanno poi posizionato un grosso oggetto non ancora identificato fra la vegetazione: altro non era che il bottino di un furto.

Attorno al cespuglio sono stati disposti sacchi di sabbia per contenere un'eventuale esplosione improvvisa. L'accesso a varie strade, fra cui la Bahnhofstrasse, è stato sbarrato, ma ora il traffico è tornato a circolare normalmente.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS