Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Zurigo: sgominata banda trafficanti di droga

E' ingente il quantitativo di droga sequestrato dalla polizia zurighese

(Keystone)

In Svizzera e in Germania sono stati sequestrati 89 chili di eroina. Arresti a Zurigo e Losanna.

La polizia cantonale di Zurigo ha sgominato una banda internazionale di trafficanti di droga in provenienza dalla Macedonia. In diverse operazioni sono state arrestate 27 persone e sono stati sequestrati, in Svizzera e in Germania, 89 chilogrammi di eroina.

Secondo una nota diffusa oggi, una precedente inchiesta contro un trafficante di droga macedone di 39 anni aveva portato alla fine del 1999 gli inquirenti sulle tracce di diversi spacciatori residenti nell'Oberland zurighese. Fra il marzo e il dicembre del 2000 la polizia è così riuscita a bloccare sei automobili che hanno trasportato eroina dalla Macedonia in Svizzera.

Gli arrestati hanno fra i 23 e i 40 anni e provengono dalla Macedonia, dall'Albania e dalla Repubblica Jugoslava. Molti di loro hanno legami di parentela. Il responsabile del traffico di eroina è un 52enne che è detenuto in Turchia in attesa di estradizione. Un corriere macedone di 29 anni, arrestato nell'agosto del 2000 a Berlino con 40 chilogrammi di eroina, è stato condannato in Germania a 12 anni di carcere.

Sequestro record a Losanna

La polizia vodese ha invece messo le mani su 6,35 chili di cocaina, nascosta negli uffici di un'impresa di costruzioni ubicata nella periferie di Losanna e smantellato una rete di trafficanti che operava da anni in Svizzera. Il sequestro, un record per questo cantone, è avvenuto, secondo fonti di polizia, il 5 febbraio scorso e ha portato all'arresto di tre persone. Centinaia di migliaia di franchi sono stati congelati in una banca locale.

L'impresa serviva da copertura ai loschi affari, indica la polizia in una nota. A tirare le fila del traffico erano due stranieri, un italiano di 36enne e uno spagnolo di 25 con i quali collaborava, a un livello inferiore, un portoghese di 24 anni. La droga proveniva dal Sudamerica: al domicilio di uno dei tre, una pressa veniva utilizzata per comprimere lo stupefacente in dischi sottili del peso di 200 grammi. La droga riforniva il mercato locale.

swissinfo e agenzie

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

×

In evidenza