Your browser is out of date. It has known security flaws and may not display all features of this websites. Learn how to update your browser[Chiudi]

Bonus ridotti


Ex regie federali: i salari dei manager sotto controllo


Il governo svizzero vuole introdurre regole più severe per limitare gli stipendi dei manager delle ex regie federali: Posta, FFS, Skyguide, Ruag, Sifem e Identitas. Queste misure dovrebbero entrare in vigore nel 2018.

Il Consiglio federale ha proposto tre misure di regolazione. In primo luogo, alle assemblee generali verrà attribuita la competenza di stabilire ogni anno, in anticipo, un limite massimo per la retribuzione dell'organo di direzione superiore, del presidente e della direzione.

Secondariamente, la componente variabile dello stipendio dei membri di direzione - il cosiddetto bonus - potrà corrispondere al massimo al 50% della componente fissa dello stipendio.

In terzo luogo, le prestazioni accessorie a favore dei membri di direzione - contributi forfettari alle spese, alle assicurazioni sociali e ad altre assicurazioni, l'uso privato dell'auto aziendale, gli abbonamenti per i trasporti pubblici e prestazioni analoghe - non potranno superare il 10% dello stipendio fisso. Entro tale limite, il consiglio di amministrazione stabilirà l'importo massimo nel singolo caso.

Stando a un rapporto pubblicato in settembre, il CEO delle Ferrovie federali svizzere Andreas Meyer ha percepito nel 2015 uno stipendio di 1,046 milioni di franchi, di cui 336'000 di bonus. La direttrice della Posta Susanne Ruoff ha guadagnato 984'000 franchi (327'000 di bonus), mentre il patron della RUAG Urs Breitmeier 1,010 milioni di franchi (500'000 di bonus).

swissinfo.ch e RSI (TG del 23.11.2016)

×