Your browser is out of date. It has known security flaws and may not display all features of this websites. Learn how to update your browser[Chiudi]

Attacchi Parigi


La Svizzera vigila ma non fa "inutile attivismo" anti-terrorista


La Svizzera al momento non è direttamente minacciata dal terrorismo, né ci sono indizi che possano collegare gli attentati di Parigi col nostro Paese. Lo ha sottolineato la presidente della Confederazione e ministra di giustizia e polizia Simonetta Sommaruga, precisando che per ora ai confini elvetici non sono previsti né invii di soldati né controlli sistematici.

Il mero attivismo, ha detto Simonetta Sommaruga, "non porta a nulla". Bisogna invece agire razionalmente, senza fretta, affinché si adottino misure efficaci e necessarie per garantire la sicurezza.

Oltre ad aver inviato due agenti della polizia federale a Parigi, ha spiegato, abbiamo rafforzato i controlli alla frontiera con la Francia, dove sono state organizzate pattuglie miste. Anche la sorveglianza nelle stazioni e negli aeroporti è stata rafforzata, ha aggiunto la ministra socialista.

swissinfo.ch e tvsvizzera.it (TG RSI del 18.11.15)

×