Passare direttamente al contenuto
Your browser is out of date. It has known security flaws and may not display all features of this websites. Learn how to update your browser[Chiudi]

Premier della Brexit


Theresa May sulla stampa elvetica


 Altre lingue: 5  Lingue: 5
Il 13 luglio 2016, Theresa May ha accettato a Buckingham Palace l'invito della regina Elisabetta II a formare il nuovo governo britannico. (Keystone)

Il 13 luglio 2016, Theresa May ha accettato a Buckingham Palace l'invito della regina Elisabetta II a formare il nuovo governo britannico.

(Keystone)

I ritratti della nuova prima ministra britannica presenti sui quotidiani svizzeri sono ricchi di soprannomi. La maggior parte della stampa non si sbilancia però sull’impatto che potrà avere Theresa May.

Prima della nomina ufficiale a capo del governo britannico avvenuta mercoledì, Theresa May è stata paragonata a Margaret Thatcher (nota come la “lady di ferro”), come pure alla cancelliera tedesca Angela Merkel.

Per il giornale scandalistico Blick, May «è più Merkel che Maggie», mentre il titolo dell’articolo di Tages-Anzeiger e Der Bund è «L’estate di una regina di ghiaccio». Il corrispondente mette in evidenza la rigorosa autodisciplina di Theresa May e il suo umile background.

Per la Neue Zürcher Zeitung, tradizionalmente vicina agli ambienti economici e liberali, May è «la lady di legno». La donna che ha preso il posto di David Cameron è favorevole a un maggior intervento statale nell’economia, osserva il quotidiano di Zurigo, secondo cui la prima ministra di 60 anni è una negoziatrice tenace e pragmatica.

May in Svizzera

«Theresa May, un UFO a Downing Street», si legge su Le Temps. La nuova premier è diversa da chi l’ha preceduta in seno al Partito Conservatore e non condivide necessariamente i valori delle classi alte, osserva il giornale romando. Le Temps cita poi il sindaco di Ginevra, Guillaume Barazzone, che ha incontrato May durante una conferenza dei partiti conservatori svoltasi l’anno scorso a Londra. Barazzone racconta che May gli ha detto di «adorare la Svizzera, le sue istituzioni e la sua magnifica campagna».

Guillaume Barazzone, che è puro membro del parlamento svizzero, rammenta di aver spiegato all'allora ministra dell’interno che la questione dei freni all’immigrazione ha inciso sulla relazione tra la Svizzera e l’Unione europea. Tuttavia, May non ha espresso la sua visione in merito, ha puntualizzato il sindaco di Ginevra.

Un’altra citazione, riportata dalla stampa britannica nel 2007, è stata riproposta negli scorsi giorni dai medi svizzeri. Il Blick scrive che May aveva detto al Financial Times che la cosa che la rendeva più felice era fare escursioni a piedi in Svizzera assieme al marito. Le Temps attribuisce la stessa citazione al Daily Telegraph.

Theresa May non è comunque la prima premier britannica a trascorrere le vacanze sulle Alpi svizzere. La baronessa Thatcher aveva l’abitudine di passare del tempo nei Grigioni e di rendere visita ad amici nella Svizzera centrale. A quanto pare, May trascorre le vacanze a Zermatt, in Vallese, e nell’Oberland bernese.


Traduzione dall'inglese di Luigi Jorio, Urs Geiser, swissinfo.ch

Diritto d'autore

Tutti i diritti sono riservati. Il contenuto del sito web presso swissinfo.ch è protetto da diritto d’autore. Esso è destinato esclusivamente a uso privato. Qualunque utilizzo dei contenuti del sito web diverso da quello previsto in precedenza, in particolare la distribuzione, la modifica, la trasmissione, la conservazione e la copia richiede la previa autorizzazione scritta di swissinfo.ch. Per informazioni relative a tale utilizzo dei contenuti del sito web, si prega di contattarci all’indirizzo contact@swissinfo.ch.

Per quanto riguarda l'uso a fini privati, è consentito solo utilizzare un collegamento ipertestuale a un contenuto specifico e di aggiungerlo al proprio sito web o a un sito web di terzi. Il contenuto del sito web swissinfo.ch può essere incorporato solo in un ambiente privo di annunci pubblicitari e senza alcuna modifica. In particolare, è concessa una licenza di base non esclusiva e non trasferibile, limitata a un solo scaricamento e salvataggio dei dati scaricati su dispositivi privati e valida per tutto il software, le cartelle, i dati e il loro contenuto forniti per lo scaricamento dal sito swissinfo.ch. Tutti gli altri diritti restano di proprietà di swissinfo.ch. In particolare, è vietata la vendita o l'uso commerciale di questi dati.

×