La Svizzera rimane un importante paese industriale, ma oggi oltre il 70% della popolazione attiva lavora nel settore terziario, soprattutto nelle banche, nelle assicurazioni e nel turismo.

Nel corso del XX secolo, la Svizzera si è trasformata da paese rurale in stato industriale, con elevate competenze professionali. Negli ultimi decenni, il baricentro dell'economia si è spostato dall'industria classica a un'industria basata sulla conoscenza. Il settore dei servizi è cresciuto rapidamente, tanto che oggi impiega oltre il 70% delle persone attive.

Turismo

Il turismo è un datore di lavoro importante in tutte le regioni del paese. Crea posti di lavoro per la popolazione locale, in zone dove le opportunità occupazionali sono limitate. Inoltre durante l'alta stagione attrae manodopera dall'estero.

Il turismo non attrae solo visitatori dall'estero: la popolazione svizzera approfitta ampiamente delle offerte del settore, frequenta spesso alberghi, ristoranti e caffè e in inverno si dedica agli sport invernali.

Altre informazioni si trovano sul sito di Svizzera Turismo.

Banche

Parlando del settore dei servizi in Svizzera, il pensiero va subito alle banche. Zurigo e Ginevra soprattutto hanno una lunga tradizione nell'ambito dei servizi finanziari.

La gestione patrimoniale è una pietra angolare del settore bancario svizzero. Non solo per le due grandi banche, Credit Suisse e UBS, ma anche per numerose banche più piccole, specializzate negli affari con clienti privati.

Sicurezza, stabilità, competenza, servizio e consulenza della migliore qualità, l'esperienza di generazioni, accesso ai migliori prodotti finanziari e il rispetto della sfera privata: queste sono le qualità alle quali le banche private svizzere tradizionalmente si richiamano per attirare clienti da tutto il mondo.

Segreto bancario

Negli ultimi anni il segreto bancario svizzero – segreto professionale del banchiere per tutelare la sfera privata del cliente, secondo l’interpretazione elvetica – ha fatto molto discutere. La Svizzera, accusata di aiutare gli evasori fiscali stranieri a nascondere il loro patrimonio, ha subito pressioni crescenti dall'estero.

Per quel che riguarda l'identificazione dei clienti che vogliono aprire un conto, le banche svizzere devono attenersi a una normativa che è tra le più rigorose al mondo. La banca deve verificare l'identità di ogni persona, svizzera o straniera, che vuole aprire un conto, così come l'identità di eventuali beneficiari.

Secondo la legislazione svizzera, il segreto bancario serve alla protezione della sfera privata. Alla sfera privata appartiene anche la situazione finanziaria di una persona. Gli atti criminali non sono protetti dal segreto bancario. Le autorità inquirenti possono chiedere la sospensione del segreto bancario.

La definizione negli ultimi anni di nuovi reati penali, dall'insider trading al riciclaggio di denaro sporco e alla criminalità organizzata, ha ampliato l'obbligo per le banche di fornire informazioni. Anche le autorità inquirenti di altri paesi possono chiedere informazioni attraverso un procedimento di assistenza amministrativa o giudiziaria.

Altre informazioni sulla piazza finanziaria svizzera e sul settore bancario si trovano sul sito dell' Associazione svizzera dei banchieri oppure, da un punto di vista diverso, sul sito di Transparency Svizzera.

Al segreto bancario e alla crisi finanziaria, swissinfo ha dedicato un dossier con notizie di attualità e approfondimenti.

Standard dell'OCSE

Le pressioni sulla Svizzera in relazione al segreto bancario sono cresciute soprattutto in seguito al caso UBS. La grande banca è stata accusata negli Stati uniti di aver favorito l'evasione fiscale di cittadini statunitensi. Nel marzo 2009 il governo svizzero ha dovuto cedere, abbandonando le sue riserve sull'articolo 26 del modello di accordo sulla doppia imposizione dell'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OCSE), che regola l'assistenza amministrativa.

Ciò significa che la Svizzera fornirà assistenza amministrativa non solo nei casi di frode fiscale, ma anche in quelli di evasione fiscale. Le autorità straniere ricevono però le informazioni solo su richiesta e se sono riferite a casi concreti. La Svizzera continua a opporsi a uno scambio automatico delle informazioni.

Nel frattempo la Svizzera ha negoziato numerosi accordi sulla doppia imposizione secondo gli standard dell'OCSE.

Altre informazioni nel dossier "segreto bancario e questioni fiscali internazionali" sul sito del ministero delle finanze svizzero. Altre informazioni sulla piazza finanziaria svizzera e sul settore bancario si trovano sui siti dell'Associazione svizzera dei banchieri e di Transparency Svizzera.

Assicurazioni

Le assicurazioni sono un altro pilastro fondamentale del terzo settore. Le assicurazioni svizzere sono attive a livello globale. Nell'ambito della riassicurazione sono fra le prime al mondo.

La Svizzera è stata un paese pioniere nel settore delle assicurazioni. Gli svizzeri sono più assicurati dei cittadini di qualsiasi altro paese al mondo. Molte grandi assicurazioni – Axa Winterthur, Zurich Financial Services, Bâloise Holding, Vaudoise e altre – portano ancora oggi il nome delle città o delle regioni dove sono nate.

Altre informazioni sulle assicurazioni si trovano sulla pagina web dell' Associazione svizzera d’assicurazioni.

swissinfo.ch