«Task force» traffico: chiesta apertura notturna della dogana di Chiasso

Alla ricerca di soluzioni per il sovraccarico di TIR sull'asse autostradale nord-sud Keystone

Prima misura da parte della speciale «task force» istituita a Berna per decongestionare le autostrade in Ticino: gli esperti propongono che la dogana di Chiasso rimanga aperta 24 ore su 24 da mercoledì a sabato prossimi in direzione sud.

Questo contenuto è stato pubblicato il 05 aprile 2001 - 22:03

È quanto ha indicato giovedì sera Hugo Schittenhelm, portavoce del Dipartimento federale dei trasporti.

L'apertura notturna del valico dovrebbe terminare sabato alle 22.00 per poi riprendere il martedì dopo Pasqua. A Basilea, invece, gli orari rimarrebbero invariati per permettere a Chiasso di assorbire il notevole volume di traffico pesante.

Per ora si tratta solo di una raccomandazione, ha detto Schittenhelm, che dovrà ancora essere approvata dal Consiglio federale. Il Consiglio di stato ticinese aveva rivendicato una misura più incisiva, ossia il blocco totale del traffico pesante dalle 12.00 di giovedì 12 aprile.

Dopo un passeggero miglioramento nel corso di mercoledì, la situazione in Ticino si è fatta nuovamente allarmante giovedì, con posti di polizia istituiti tra Lavorgo e Giornico per filtrare e bloccare i camion diretti a sud.

Le autorità ticinesi, per far fronte all'emergenza «tir», hanno predisposto «parcheggi» di fortuna lungo l'autostrada: si tratta però di una soluzione provvisoria che non dovrebbe protrarsi al di là di venerdì, in considerazione anche del traffico turistico pasquale.

swissinfo e agenzie

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo