Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Alleanza nel settore delle casse malati

CSS e INTRAS si uniscono pur conservando le rispettive identità

(Keystone)

Il gruppo ginevrino INTRAS sarà integrato in quello lucernese CSS: dall'operazione nascerà il più importante assicuratore malattia attivo in Svizzera.

I responsabili delle due aziende hanno sottolineato che gli attuali posti di lavoro saranno comunque mantenuti, e INTRAS conserverà la propria identità.

Il Gruppo CSS, con sede a Lucerna, e INTRAS Assicurazioni, con sede a Ginevra, hanno annunciato venerdì la decisione di unire le proprie forze. INTRAS sarà integrata nel Gruppo CSS, ma conserverà comunque la propria identità.

Durante la conferenza stampa di presentazione, i responsabili delle due aziende hanno inoltre assicurato il mantenimento dei rispettivi posti di lavoro, della linea dei prodotti, dei marchi, delle sedi e delle reti di distribuzione.

CSS e INTRAS hanno motivato la scelta strategica con la volontà di ottimizzare la gestione dei prodotti e di essere sempre più presenti sul mercato: il nuovo gruppo deterrà una quota del 18% e diventerà così il più importante del paese nel settore dell'assicurazione malattia obbligatoria.

Sfruttare la complementarietà

Ciascuno dei due assicuratori continuerà dunque a promuovere i propri prodotti e a gestire i rapporti con i clienti attuali, senza cambiamenti. La complementarietà delle due reti di distribuzione, affermano le due aziende, permetterà di accelerare la crescita. Sarà inoltre siglato un accordo di distribuzione con le compagnie assicurative Zurich e Vaudoise.

CSS e INTRAS dovranno comunque ottenere il via libera delle autorità federali competenti. L'integrazione vera e propria avverrà probabilmente nel primo semestre del 2008.

Peso maggiore

Jean-Yves Rapin, CEO di INTRAS, ha affermato che, grazie all'operazione portata a termine, «renderemo più forte la nostra voce nel dibattito sul futuro dell'assicurazione malattia, in cui la priorità deve andare all'interesse degli assicurati».

Sulla stessa lunghezza d'onda anche Georg Portmann, presidente della direzione di CSS, secondo cui le economie di scala che potranno essere realizzate «andranno a vantaggio della clientela».

Evoluzione inevitabile

L'annuncio dell'unione tra CSS e INTRAS non sorprende santesuisse, l'organizzazione mantello del settore. Secondo il portavoce Peter Marbet, infatti, INTRAS era da tempo alla ricerca di un partner a causa dell'insufficienza delle proprie riserve: avendolo trovato, la sua posizione è rafforzata, mentre il gruppo lucernese potrà – grazie alla fusione – incrementare la propria presenza nella Svizzera francofona.

Secondo Marbet, inoltre, quella delle fusioni nel settore è una tendenza destinata a continuare. Soltanto un decennio or sono, infatti, nella Confederazione vi era un migliaio di assicuratori malattia, mentre ora ne restano soltanto una novantina, di cui parecchi controllati dalle casse malati più importanti, che detengono il 70% delle quote di mercato.

swissinfo e agenzie.

In breve

INTRAS è stata fondata a Ginevra nel 1964 da compagnie assicurative private. Raggruppa due società, «INTRAS Cassa malati», che offre l'assicurazione malattia, e «INTRAS Assicurazioni SA», attivo nel settore delle prestazioni complementari . INTRAS assicura circa 375'000 persone con una raccolta premi di 1,25 miliardi di franchi (2006).

Il Gruppo CSS Assicurazione, fondato nel 1899, assicura 1'220'000 clienti su tutto il territorio svizzero, con una raccolta premi di 3,3 miliardi di franchi.

Con INTRAS, il futuro Gruppo CSS avrà 1'600'000 assicurati. Sarà inoltre assicuratore più di 15.000 imprese, per un totale di 300'000 assicurati. La raccolta premi annuale supera i 4,5 miliardi di franchi. Con INTRAS, il Gruppo CSS diventerà il numero uno dell'assicurazione malattia obbligatoria.

Fine della finestrella


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

×