Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Alptransit: 10 anni di scavi al Gottardo

Ma sotto la montagna resta ancora molto da fare... (foto: Alptransit)

Il 22 settembre 1993 iniziavano i lavori per la realizzazione della galleria di base del San Gottardo, uno degli assi portanti del futuro traffico nord-sud.

Nel frattempo è stato scavato un quinto dei 153 km di lunghezza totale dell’opera. Che dovrebbe essere inaugurata nel 2013.

Il primo cantiere della nuova trasversale ferroviaria alpina (NTFA) ad essere aperto fu quello di Faido, in Ticino. 10 anni fa l’allora presidente della Confederazione e ministro dei trasporti Adolf Ogi aveva assistito all’impressionante esplosione che aveva aperto una breccia nella montagna.

I lavori di scavo dei primi 2.6 km della galleria d’accesso al tunnel di base potevano così cominciare.

Difficoltà geologiche

Questo primo troncone è ormai terminato da tempo. A Faido, gli operai scavano attualmente sotto la montagna, all’interno di quello che diverrà il tunnel di base vero e proprio.

A fine agosto, stando ai dati forniti dalla società Alptransit Gottardo SA, nel comparto di Faido era stato scavato il 24% dei cunicoli verso est ed il 23% in direzione ovest.

Ingegneri, geologi e minatori si sono tuttavia trovati confrontati a difficoltà legate alla natura della roccia. Per questo motivo la prevista stazione multifunzionale ha dovuto essere spostata più a sud. La sua localizzazione definitiva non è ancora stata definita.

In ogni caso, “a Faido nessun colpo di piccone è stato dato invano”, sottolinea Philipp Unterschütz, portavoce di Alptransit. “Anche se dovremo trovare una soluzione per la stazione, tutto ciò che è stato realizzato, nicchie e tunnel, sarà utilizzato”.

Un quinto dell’opera

Nel canton Grigioni, sul cantiere di Sedrun, dove è pure prevista una stazione multifunzionale, i lavori compiuti variano tra il 5 ed il 10% della lunghezza totale del comparto.

Stessa percentuale ad Amsteg (Uri), dove il tunnel di base è ormai scavato nella montagna, nei due sensi, per una lunghezza di circa 1 km.

Al portale sud della galleria, a Bodio (Ticino), il tunnel raggiunge già i tre km, circa il 15% del comparto.

Il più lungo al mondo

Una volta terminato, il tunnel di base del San Gottardo misurerà una lunghezza totale di 57 km. Gli scavi, nei due sensi (doppio tunnel) raggiungeranno dunque i 114 km.

Se si considerano inoltre tutte le gallerie d’accesso, d’appoggio e d’aerazione, la NTFA misurerà 153 km nei due sensi. Nell’ultimo decennio sono stati scavati complessivamente 31 km, cioè circa il 20% del totale.

Malgrado i diversi ritardi accumulati, quello che diverrà il tunnel ferroviario più lungo al mondo dovrebbe essere inaugurato, come previsto, nel 2013 o 2014.

“Siamo nei tempi”, rileva Philipp Unterschütz, precisando che i rallentamenti occasionati dalla perforazione di zone problematiche erano stati considerati fin dall’inizio.

swissinfo e agenzie

Fatti e cifre

La galleria di base del San Gottardo sarà pronta nel 2013-2014;
Con 57 km di lunghezza sarà il tunnel ferroviario più lungo al mondo;
Nel 1999 il parlamento ha sbloccato 12.6 miliardi di franchi per le nuove trasversali alpine (Gottardo e Lötschberg);
È già certo che, a consuntivo, l'opera costerà almeno 2.4 miliardi in più.

Fine della finestrella


Link

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

×