Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Alptransit, il Lötschberg sarà più largo del San Gottardo

La galleria di base del Lötschberg (nella foto, il portale est) sarà 40 centimetri più larga di quella del San Gottardo

(Keystone Archive)

I due tunnel di base del tracciato Alptransit avranno un diametro leggermente diverso - pur rispettando entrambi le norme internazionali.

La galleria di base del Lötschberg ha un diametro superiore a quella del San Gottardo. Tuttavia, dal momento che entrambe rispettano le norme internazionali, non si può affermare che un traforo sia privilegiato rispetto all'altro, a parte il fatto che il Lötschberg sarà inaugurato prima.

Secondo l'Ufficio federale dei trasporti (UFT) la costruenda galleria di base del Lötschberg ha un diametro di 8,40 metri, contro gli 8 metri del San Gottardo. Questa maggiore capienza permetterà al Lötschberg, in un'eventuale terza fase, per altro non ancora decisa, di accogliere treni navetta a due piani per il trasporto di vetture, sul modello di quanto avviene attualmente nella galleria sotto la Manica.

Secondo il direttore dei lavori di costruzione del Lötschberg-base, Peter Teuscher, il trasporto auto su quest'asse sarà mantenuto tra Kandersteg (BE) e Goppenstein (VS) con le infrastrutture attuali. La prima fase di costruzione del Lötschberg-base (35 km) prevede, entro il 2006/07, solo la parziale realizzazione di due gallerie distinte: i tunnel tra Mitholz (BE) e Ferden (VS), così come lo sbocco verso Steg (VS) non saranno ultimati. Entro il 2013, il Gottardo-base (57 km) sarà invece realizzato interamente con due tubi separati.

Treni navetta a due piani?

La seconda fase del Lötschberg, il cui finanziamento non è deciso, prevede la possibilità di ultimare il tunnel tra Mitholz e Ferden. Solo in un'eventuale terza fase si prevede la realizzazione delle infrastrutture, che permetterebbero il trasporto del traffico motorizzato privato con treni navetta, con carrozze chiuse a due piani (5,45 x 4,10 m), analogamente a quanto avviene sotto la Manica. Ma non è musica di un futuro prossimo, visto e considerato che l'attuale sistema di trasporto delle autovetture, ammodernato, è funzionale.

A ogni modo, la costruzione del Lötschberg è già sin d'ora concepita per essere in grado un giorno di dare una risposta alla mancata costruzione della galleria stradale del Rawyl, tra i cantoni di Berna e del Vallese. L'UFT sottolinea comunque che sia il Lötschberg come la galleria di base del San Gottardo avranno dimensioni tali da rispettare le norme internazionali "EBV 4", che prevedono il transito di convogli con una sagoma di carico di 4,20 metri (altezza) per 2,60 (larghezza). Di conseguenza, da questo punto di vista il Lötschberg non risulta privilegiato sul Gottardo.

Non è una scelta minimalista

Le dimensioni scelte per i due trafori di base - ha precisato Davide Demicheli, del servizio comunicazione dell'UFT - non costituiscono una scelta minimalista, ma rispondono ai moderni dettami della tecnica e hanno sempre incontrato l'approvazione dei responsabili dei trasporti dei paesi a noi vicini. Un diametro di 8 metri per il Gottardo-base - ha aggiunto - presenta sicuramente un margine di riserva sufficiente se nei prossimi anni, a livello europeo, si ponesse l'esigenza di trasportare autocarri con sagome di carico superiori alle norme previste.

Queste dimensioni - ha sottolineato Demicheli - sono state decise anche in funzione delle vie d'accesso. Non serve infatti costruire una galleria ancora più ampia quando quelle delle vie d'accesso hanno dimensioni minori. "Si potrebbe fare di più, ma una galleria di base di dimensioni maggiori, attualmente non giustificata, richiederebbe anche svariate centinaia di milioni di franchi in più", ha aggiunto.

Il 95 per cento dei camion trasportabili

Rispondendo a un'interpellanza del gruppo UDC, il Consiglio federale ha recentemente affermato che almeno il 95 per cento di tutti gli autocarri in transito attraverso le Alpi può utilizzare l'"autostrada viaggiante" - da Friburgo in Germania a Novara in Italia - dato che ha una sagoma di carico di 4 x 2,60 metri "EBV 3". Anche se in numero limitato, essa è infatti in grado di accogliere veicoli pesanti di queste dimensioni, che si avvicinano dunque a quelle delle future trasversali ferroviarie alpine.

Sebbene limitata a 14 convogli al giorno, nei primi sei mesi l'"autostrada viaggiante", inaugurata l'11 giugno sulla linea ferroviaria Lötschberg-Sempione, ha permesso il trasporto di 17'000 camion con un tasso di occupazione dei convogli ferroviari pari al 68 per cento. Potrebbe essere in grado di smaltire il 10 per cento di tutto il traffico pesante che attraversa le Alpi in Svizzera. Ha però un problema: il prezzo del tragitto fissato a 541 franchi copre solo la metà dei costi effettivi. Il resto è sopportato dalla Confederazione.

L'"autostrada viaggiante" lungo l'asse del San Gottardo tra Basilea e Busto Arsizio può invece trasportare solo autocarri con una sagoma di carico di 3,80 metri "EBV 2". L'UFT ha esaminato la possibilità di aumentare quest'ultima a 4 metri "EBV 3". Ciò comporterebbe tuttavia un investimento di circa 700 milioni di franchi per una soluzione transitoria fino all'inaugurazione della trasversale alpina.

swissinfo e agenzie


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.