Aprono i botteghini di Expo.02

Gli organizzatori sperano di vendere un milione di biglietti prima dell'apertura ufficiale dell'esposizione nazionale. expo.02.ch

La prevendita dei biglietti per l'Expo.02, compreso lo spettacolo d'apertura, inizierà l'11 ottobre. Gli organizzatori sperano di trovare in questa prima fase un milione di acquirenti, pari al 20 per cento del totale dei visitatori che si attendono.

Questo contenuto è stato pubblicato il 25 settembre 2001 - 16:14

I biglietti saranno disponibili in tutte le stazioni ferroviarie della Svizzera, ha precisato oggi in una conferenza stampa a Zurigo il direttore del marketing di Expo.02 Rainer Müller. Quelli per lo spettacolo di apertura, in programma il 14 e il 15 maggio 2002 sulle quattro arteplages, si potranno comperare anche presso i TicketCorner.

Il via alla prevendita verrà dato in coincidenza con l'apertura dell'Olma a San Gallo, dove l'Expo.02 è ospite d'onore: in tale occasione, la direttrice dell'esposizione nazionale Nelly Wenger consegnerà al consigliere federale Samuel Schmid il primo biglietto e la prima salsiccia dell'Expo.02. Parallelamente saranno venduti biglietti sulle quattro arteplages.

Secondo Rainer Müller, il 46 per cento delle persone che intendono visitare l'esposizione, desidera procurarsi il biglietto in anticipo. «Riceviamo richieste quotidianamente», ha detto.

La variante più vantaggiosa è la carta per tre giorni, che in prevendita costa 99 franchi invece di 120. Questa formula consente di visitare le quattro arteplages con le loro 39 esposizioni e assistere ad alcuni dei 2500 «eventi» in cartellone.

Le famiglie con figli beneficiano di sconti supplementari, ha sottolineato Müller. Una visita di una giornata per una famiglia con due figli di 5 e 8 anni ad esempio costerebbe circa 200 franchi. La stessa famiglia spenderebbe fra i 400 e i 700 per tre giorni di visita con due pernottamenti.

Buone le vendite all'ingrosso

Promossa la scorsa primavera, la prevendita di biglietti alle aziende e alle collettività pubbliche ha dato buoni risultati: l'Expo.02 ha già firmato contratti per 92 000 biglietti, ai quali si aggiungeranno prossimamente 120'000 e 80'000 biglietti acquistati dalle FFS e dalla Migros.

Le FFS hanno deciso di offrire un passaporto giornaliero a tutti i dipendenti, i pensionati e ai loro coniugi. «E' un piccolo regalo, offerto in occasione del centenario delle FFS nel 2002 e per ringraziare il personale per il lavoro supplementare», spiega il portavoce Roland Binz.

La Migros agirà allo stesso modo nei riguardi dei suoi 80'000 dipendenti. La cooperativa partecipa alla manifestazione presentando la mostra «Strangers in Paradise» sull'arteplage di Bienne.

La vendita di biglietti all'ingrosso interessa anche le città e i cantoni, «ma ognuno fa a modo suo», rileva il portavoce dell'Expo.02 Laurent Paoliello. Il cantone di Ginevra, ad esempio, propone un biglietto a tutti i dipendenti e alle loro famiglie.

swissinfo e agenzie

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo