Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Benvenuti all'expo

La sesta esposizione nazionale è pronta ad accogliere circa 5 milioni di visitatori

(Keystone)

Orari, biglietti, trasporti, alberghi, ristoranti e servizi speciali: una piccola guida per il visitatore.

4,8 milioni di visitatori sono attesi tra il 15 maggio e il 20 ottobre all'esposizione nazionale. Le prevendite prima dell'apertura (1,6 milioni di biglietti acquistati) e l'affluenza iniziale di pubblico hanno superato le aspettative, segno che l'interminabile crisi gestionale e finanziaria non ha smorzato l'entusiasmo o, perlomeno, la curiosità della popolazione. Un interesse emerso anche dai sondaggi: a inizio maggio, quasi il 60 percento degli interrogati hanno dichiarato di voler recarsi nella regione dei tre laghi.

Per fare il pieno di entrate e far quadrare i bilanci, i responsabili dell'expo calcolano che, in media, il pubblico visiterà almeno 2 arteplages. Oltre al potere di attrazione delle stesse esposizioni, secondo il portavoce Laurent Paoliello, "il fattore forse più importante sarà determinato dalle condizioni climatiche".

La gioia degli organizzatori dell'esposizione potrebbe trasformarsi in dolore per i visitatori: con affluenze che dovrebbero aggirarsi sulle tra le 10 e le 30 mila persone per arteplage al giorno si preannunciano lunghe code di attesa per la maggior parte dei padiglioni. Per regolare il "traffico" del pubblico, armonizzando il numero dei visitatori tra un'arteplage e l'altra, la direzione dell'expo ha previsto una rete d'informazione, in collaborazione con le autorità e i media.

Orari delle visite

2 a 3'000 collaboratori fissi dell'expo accoglieranno ogni giorno i visitatori. Le arteplages sono aperte dalle 09.30 alle 24.00 (durante il fine settimana, così come ogni giorno in luglio e agosto, fino alle 01.00). Le esposizioni si chiudono però alle 20.00.

La serata è quindi dedicata soprattutto agli oltre 1'500 spettacoli: 10'000 rappresentazioni in tutto, tra concerti, teatro, pantomima, cinema, danza, folclore e via dicendo.

In una giornata si possono visitare anche due arteplages. Si tratta tuttavia di una corsa contro il tempo piuttosto sconsigliabile, soprattutto in previsione delle code di attesa che si snoderanno in particolare nei mesi di luglio e agosto, come pure durante i fine settimana.

Biglietti e prenotazioni

Il costo dei biglietti si situa nella media dei principali parchi di divertimenti europei: 48 franchi a giornata per gli adulti (24 per i bambini tra i 6 e i 16 anni), 120 franchi dal 15 maggio invece per l'accesso su 3 giornate a scelta (60 per i bambini). Gli spettacoli proposti sotto il titolo di "events" non sono compresi nel prezzo di entrata.

I bambini di età inferiore ai 6 anni hanno accesso gratuito, così come tutti i giovani fino ai 16 anni che dispongono di un abbonamento FFS Junior. Ribassi del 10 % sono previsti per studenti, apprendisti, anziani e handicappati, come pure per i gruppi di oltre 10 persone.

I biglietti d'entrata possono essere acquistati in tutte le stazioni ferroviarie (che dispongono ancora di uno sportello), via telefono al numero ++41 (0) 900 02 02 02 e via Internet al sito www.expo.02.ch. Per quanto concerne gli events, i biglietti sono in vendita presso le agenzie TicketCorner (0848 800 800, www.ticketcorner.ch).

Trasporti

Per giungere fino alle arteplages, gli organizzatori invitano chiaramente la popolazione ad utilizzare i trasporti pubblici. "Speriamo che almeno il 60 % dei visitatori seguiranno questa raccomandazione" confida il portavoce Laurent Paoliello, secondo il quale si tratterebbe già di un bel successo. Grandi parcheggi sono previsti nei pressi delle arteplages, ma è probabile che raggiungano molto in fretta i loro limiti di capacità.

Tra un'arteplage e l'altra vi è la possibilità di spostarsi comodamente in treno o con gli appositi bus navetta oppure, ancora più facilmente, facendo ricorso ai moderni catamarani Iris. Gli sportivi e gli amanti della natura possono approfittare inoltre di una buona rete di piste riservate a ciclisti e pattinatori.

Alberghi e ristoranti

Per spuntini, pranzi e cenette le arteplages dispongono di vari bar, self-service e ristoranti (specialmente con il sapore dei giganti dell’alimentazione Migros e Coop). La cucina, aperta fino alle 23.00, propone pietanze indigene ed esotiche, biologiche e tradizionali.

La regione dei tre laghi offre una grande scelta di alberghi di ogni categoria. Per i mesi di luglio e agosto, così come per i fine settimana, occorre affrettarsi a prenotare. L’expo ha predisposto inoltre alberghi modulari in prossimità delle arteplages e, molto più originali, anche piccoli villaggi con tende tepee. Le prenotazioni si possono effettuare ai siti www.sdm.ch/ehotelexpo e www.gates-to-expo.ch

Servizi speciali

Numerosi servizi, programmi e guide sono previsti tra l'altro per accogliere gruppi e scuole. Circa 400 volontari saranno a disposizione dell'expo per accompagnare le persone handicappate. L'infrastruttura comprende infine anche negozi di ogni genere, servizi postali e bancari, depositi per bagagli e gli abituali uffici per gli oggetti smarriti.

Per chi vuole informarsi sull'offerta complessiva dell'esposizione e scegliere tranquillamente la sua arteplage, la guida ufficiale dell'expo può essere acquistata presso librerie, grandi chioschi e sportelli delle stazioni ferroviarie (disponibile in italiano, tedesco, francese e inglese al prezzo di 15 franchi).

Armando Mombelli

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

×

In evidenza