Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Cellulari uno dei motori dell'economia elvetica

Secondo economiesuisse non si devono inasprire le norme di protezione contro l'irradiamento

(Keystone)

Secondo economiesuisse la telefonia mobile gioca un ruolo cruciale nello sviluppo economico in Svizzera.

L'organizzazione padronale vorrebbe che la rete esistente venisse sviluppata ed è quindi contraria al rafforzamento di disposizioni che riguardano la protezione contro le onde emesse dalle installazioni.

Secondo uno studio realizzato dall'Istituto ricerche economiche di Basilea (BAK) per conto d'economiesuisse e presentato martedì a Berna, il settore della comunicazione occupa nel suo insieme il 2,5 % circa della popolazione attiva. Il 3 % del prodotto interno lordo (PIL) proviene da esso; di questo 3 per cento, un mezzo punto circa deriva dalla telefonia mobile.

Telecom: cuore dell'economia

Sono soprattutto gli effetti indiretti di questa nuova tecnologia a portare beneficio al tessuto economico svizzero. Secondo lo studio, infatti, la telefonia mobile permette di migliorare la produttività e la creatività dei settori più tradizionali, come ad esempio quello bancario o edilizio.

Per questo motivo l'organizzazione padronale è contraria ad una maggiore severità nei valori di protezione contro l'irradiamento non ionico. Anzi, se la domanda da parte del pubblico di comunicazione mobile crescesse, allora anche la capacità nella rete di telefonia dovrebbe aumentare, ha dichiarato il direttore di economiesuisse Rudolf Ramsauer.

Più telefonini che apparecchi fissi

Lo scorso settembre il numero dei cellulari raggiungeva quota 5,1 milioni in Svizzera, superando il totale degli apparecchi fissi. Con le possibilità offerte dalle nuove tecnologie, la telefonia mobile rappresenta uno dei più importanti fattori di crescita.

Anche per le piccole e medie imprese è divenuto ormai inimmaginabile operare senza telefonini, ha dichiarato il presidente dell'Unione svizzera arti e mestieri, il parlamentare radicale Pierre Triponez, che ha sottolineato come la concorrenzialità sia migliorata notevolmente grazie alla telefonia mobile.

Finora il dipartimento di Moritz Leuenberger ha condiviso il parere di economiesuisse: la questione resta secondo quali regole misurare le emissioni. Già oggi la Svizzera, insieme all'Italia, mette in atto i parametri più severi al mondo. Le normative prescrivono valori dieci volte inferiori a quelle consigliati dall'Organizzazione mondiale della sanità (OMS).

Secondo il responsabile di Swisscom Mobile Carsten Schloter, l'alto valore delle emissioni non dipende dal numero delle antenne, ma dal traffico generato dai 5,1 milioni di clienti. Nei prossimi anni, ha aggiunto, convivranno diversi standard nella telefonia mobile. Una cosa è certa: se i dati trasmessi dai telefonini saranno sempre maggiori, anche le reti dovranno essere potenziate.

swissinfo e agenzie


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

×