Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Cifre rosse per la casse statali

Per il ministro delle finanze Kaspar Villiger è sempre più difficile equilibrare entrate e uscite

(Keystone Archive)

Nei conti 2001 della Confederazione potrebbe risultare un deficit di 5 miliardi e mezzo, causato dallo scarso gettito dell'imposta anticipata e dall'impegno in favore della Swissair.

Un importante deficit si sta confermando nel consuntivo 2001 della Confederazione. L'imposta anticipata ha fruttato appena poco più di 800 milioni, mentre il preventivo calcolava 3,2 miliardi di franchi. Al massiccio calo delle entrate si aggiungono le nuove spese, segnatamente quelle legate all'intervento finanziario urgente in favore di Swissair.

In dicembre il ministro delle finanze Kaspar Villiger aveva lasciato intendere che il buco nelle finanze federali poteva raggiungere i 2 miliardi di franchi, contro una maggiore entrata preventivata in 18 milioni. Tra le cause di questo netto deterioramento, Villiger aveva citato una caduta del gettito dell'imposta anticipata, oltre all'impegno di 1,45 miliardi in favore di Swissair.

Rispetto al preventivo, la differenza degli introiti dell'imposta anticipata raggiungerà dunque quasi 2,4 miliardi. Il governo giurassiano ha annunciato che la parte dei cantoni a questa tassa (10 per cento del gettito) raggiunge soltanto 85,3 milioni.

Meno proventi dalla tassa di bollo a causa della caduta della borsa

Il provento netto totale per il 2001 ammonta a 813 milioni, ha precisato Daniel Rüegg, capo della Tesoreria generale del Cantone del Giura. Con la caduta della borsa, gli introiti provenienti dalla tassa di bollo saranno a loro volta inferiori al previsto.

Tenuto conto solo del citato minor gettito dell'imposta anticipata (2,4 miliardi) e della maggiore uscita straordinaria di 1,45 miliardi per Swissair, oltre che degli 1,7 miliardi del I e II supplemento 2001, per l'anno appena concluso si prospetta un buco di 5,5 miliardi. L'importo va comunque preso con beneficio d'inventario. Infatti, secondo il Dipartimento federale delle finanze (DFF), la differenza tra il consuntivo e il preventivo 2001 potrebbe essere in parte compensata da migliori entrate sui fronti dell'imposta federale diretta (IFD) e dell'IVA.

Già nel 2000 i conti della Confederazione presentarono una differenza importante rispetto al preventivo. Allora, la stessa -6 miliardi di franchi - costituì una lieta sorpresa: le casse federali registrarono una maggiore entrata di 4,55 miliardi, al posto del preventivato deficit di 1,8 miliardi. L'imposta anticipata fruttò 6,2 miliardi. I cantoni si spartirono una manna di 616 milioni.

swissinfo e agenzie

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

×