Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Consumo energetico da record

L'aumento del consumo energetico è dovuto soprattutto alla maggiore richiesta di elettricità

(Keystone Archive)

Il consumo energetico in Svizzera è salito nel 2004 dello 0,5%. L’aumento record è dovuto soprattutto all’ incremento demografico e allo sviluppo economico.

Secondo l’Ufficio federale dell’energia, la crescita è comunque stata frenata dagli alti costi del petrolio e dalle favorevoli condizioni climatiche.

L’Ufficio federale dell’energia (UFE) ha diramato mercoledì un comunicato sul consumo energetico in Svizzera nel 2004.

Il consumo totale si è attestato a 877'290 terajoule (TJ), contro gli 873'060 registrati l’anno precedente.

Si sono registrati incrementi in particolare per il gas naturale (+3,3%) e l'elettricità (+1,9%). Anche altre fonti d’energia registrano una progressione. Fra queste, il calore a distanza, la legna da ardere, le energie rinnovabili e l’olio da riscaldamento pesante.

Diminuzione dei carburanti

Un netto calo è invece stato rilevato nel consumo di carbone (-4,6%), di scarti industriali (-0,1%) e di olio da riscaldamento extra leggero (-1,8%).

Quest’ultimo, con una percentuale del 24,3% sul consumo finale, «resta comunque il vettore energetico più importante», si legge nel comunicato diramato dall’UFE.

Il trend negativo ha interessato lo smercio dei carburanti nel suo insieme (-0,5%), in particolare le vendite di carburante per aerei (-5,6%) e di benzina (-1,8 %). Il diesel registra invece un incremento record (+7,4%).

Automobili diesel

Come nel 2003, anche nel 2004 la vendita complessiva di carburanti per automobili è ulteriormente aumentata, dopo che nei due anni precedenti si erano registrati dei cali.

Secondo l’UFE, questa tendenza è da ricondursi alla crescente quota di autoveicoli con motori diesel – che nel 2004 hanno rappresentato il 25,9% delle nuove immatricolazioni – nonché all’incremento dell’1,7% dei veicoli a motore.

Nonostante i notevoli successi registrati grazie alle misure destinate a incentivare un uso razionale dell’energia – in ambito, soprattutto, del programma SvizzeraEnergia – non è stato possibile arrestare il trend di crescita nel consumo energetico.

«Sono stati attenuati soltanto gli effetti dei fattori all’origine dei consumi», conclude l’UFE.

swissinfo e agenzie

Fatti e cifre

L'aumento del consumo di gas naturale (+3,3%) e di elettricità (+1,9%) hanno contribuito notevolmente alla crescita del consumo energetico
Le energie rinnovabili hanno registrato la più alta percentuale di incremento (+3,9%)
È invece diminuito dello 0,5% lo smercio dei carburanti nel suo insieme
La vendita di benzina è diminuita dell'1,8%, quella del diesel è invece aumentata del +7,4%

Fine della finestrella


Link

×