Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Definitivamente respinta l'iniziativa sull'asilo

Confermati dal consiglio federale i risultati della votazione popolare del 24 novembre 2002.

Il Consiglio federale ha definitivamente confermato i risultati della votazione popolare del 24 novembre 2002, con la quale è stata approvata la modifica della legge sull'assicurazione contro la disoccupazione con 1'234'623 voti a favore e 966'626 contrari.

L'iniziativa popolare «contro gli abusi in materia di asilo» è invece stata rifiutata di stretta misura con 1'119'342 sì contro 1'123'550 no (cioè con una differenza di 4'208 voti), benché i Cantoni l'avessero accettata (10 5/2 contro 10 1/2 voti).

I risultati parziali nei vari Cantoni sono stati accertati e pubblicati nei relativi fogli ufficiali. In due Cantoni sono stati inoltrati sei ricorsi sulla votazione, rigettati dai governi cantonali perché infondati. Nessuno dei ricorsi è stato deferito al Consiglio federale.

La Cancelleria federale aveva invitato i Cantoni a provvedere ad un controllo manuale del conteggio dei voti determinati con strumenti di misurazione. Seguendo le indicazioni, 70 comuni di 13 Cantoni hanno eseguito il controllo manuale che ha mostrato l'esattezza dei risultati ottenuti con l'aiuto degli strumenti.

Le differenze erano dovute a singoli errori nella cernita. Per questa ragione, il Consiglio federale nel frattempo ha deciso di autorizzare l'uso di strumenti di misurazione per determinare i risultati delle votazioni.

I risultati definitivi dell'iniziativa sull'asilo hanno registrato 110 voti a favore in meno e 676 voti contrari in più di quelli trasmessi il giorno della votazione dai comunicati giunti per telefono e per fax.

I voti degli Stati non hanno subito modifiche. Il risultato finale ufficiale nella revisione della legge sull'assicurazione contro la disoccupazione ha registrato 228 voti a favore e 115 voti contrari in più di quelli conteggiati nella domenica della votazione.



swissinfo e agenzie

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

×