Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Il prezzo del Viagra sotto inchiesta

I produttori di medicinali contro l'impotenza rischiano una sanzione da parte della Commissione della concorrenza (Comco). La Segreteria della Comco ritiene infatti che i prezzi raccomandati per Viagra, Cialis e Levitra non garantiscano la concorrenza.

Stando a un'inchiesta della Comco aperta il 26 giugno 2006, i prezzi consigliati da Pfizer, Eli Lilly e Bayer per i rispettivi farmaci vengono applicati dalla maggior parte dei punti vendita e si trasformano quindi in prezzi fissi. La Segreteria della Comco considera questa pratica un accordo verticale illecito fra produttori e distributori e raccomanda di proibirla e sanzionarla.

La Comco, che non è vincolata dalla proposta della sua segreteria, deciderà se e quali misure prendere una volta ricevute le prese di posizioni delle aziende interessate, si legge in una nota diffusa martedì. Nel peggiore dei casi, i produttori potrebbero dover pagare una multa salatissima, pari al 10% della cifra d'affari realizzata in Svizzera dalle tre aziende negli ultimi tre anni.

I tre medicamenti in questione sono detti «fuori lista» perché non fanno parte della lista delle specialità e non sono perciò rimborsate dalle assicurazioni malattia. La decisione della Comco potrebbe rappresentare un segnale per tutto il settore. Raccomandazioni di prezzo simili esistono per 4000 medicinali «fuori lista».


Link

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

×