Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Piazza finanziaria Mercato più aperto per le imprese della tecnofinanza

Un settore tecnofinanziario dinamico può contribuire alla qualità della piazza finanziaria svizzera e rafforzarne la competitività. È quanto sostiene il governo svizzero, che si è espresso a favore di agevolazioni nelle regolamentazioni per i fornitori di tecnologie finanziarie innovative.

La digitalizzazione nel settore finanziario avanza rapidamente: in Svizzera sono circa 160 le imprese attive nella tecnofinanza (fintech). Un settore vasto ed eterogeneo, che va dallo sviluppo di applicazioni per pagamenti online o via telefono mobile, all'ideazione di piattaforme di prestito fra privati, fino alla creazione di valute virtuali. 

Attualmente le attività delle società fintech vengono però frenate da regolamentazioni restrittive che ostacolano il loro accesso al mercato. Secondo il governo occorre togliere questi ostacoli, dato che l'espansione del settore della tecnofinanza giova a tutta la piazza finanziaria svizzera. Mercoledì il Consiglio federale ha quindi deciso di incaricare il Dipartimento federale delle finanze di elaborare un progetto preliminare in questo senso entro l'inizio del 2017. 

Sul tavolo vi sono già diverse proposte, fra cui il rilascio da parte dell’autorità di controllo delle banche di una licenza bancaria tecnofinanziaria vera e propria, che renda possibili transazioni fino a un massimo di 100 milioni di franchi.

(1)

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

swissinfo.ch e rsi.ch (TG del 2.11.16)

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.