Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

I primi treni sono ripartiti

I passeggeri hanno dovuto armarsi di pazienza

(Keystone)

Secondo le FFS, le prime linee hanno potuto riprendere il servizio verso le 20.15 dopo un guasto che ha bloccato l'intera rete nazionale per oltre due ore.

100'000 persone sono state coinvolte nel più ampio guasto nella storia delle ferrovie, causato da un calo di tensione.

Una panne senza precedenti ha immobilizzato mercoledì per due ore i treni di tutta la Svizzera. All'origine del guasto c'è un calo di tensione nella rete elettrica delle FFS.

Verso le 17.45 un centinaio di migliaia di passeggeri sono rimasti bloccati nelle stazioni o lungo le linee ferroviarie.

Molte persone hanno raggiunto a piedi la prossima stazioni. Alcuni convogli – in particolare quelli bloccati in galleria – sono stati spostati grazie a locomotive diesel o sfruttando la tensione rimanente.

Nelle stazioni principali, per esempio a Losanna e Zurigo, i treni si sono bloccati di colpo. Nei convogli passeggeri a due piani tra Ginevra e Zurigo anche i sistemi di climatizzazione si sono bloccati, in una giornata in cui le temperature hanno superato abbondantemente i 30 gradi centigradi.

Nel corso di una conferenza stampa alle 21 a Berna, le Ferrovie federali svizzere (FFS) hanno fatto sapere che i primi convogli sono ripartiti verso le 20.15.

Entro domani a mezzogiorno i treni dovrebbero di nuovo viaggiare rispettando l'orario, ha detto a swissino Christian Kräuchi, portavoce delle FFS.

Cause da chiarire

Le cause esatte di questo guasto dalle dimensioni «assolutamente straordinarie» non sono ancora note. Di certo non si tratta di un problema informatico, ma di un problema alla rete di distribuzione elettrica.

A quanto pare, il guasto è partito dal Ticino. La tensione sarebbe passata da 15000 volt a 12000 volt. Ma ancora non è chiaro come il problemma abbia potuto diffondersi su tutto il sistema di alimentazione delle FFS.

Il guasto ha interessato tutte le linee delle FFS. Anche la linea Berna-Lötschberg-Simplon e delle Ferrovie retiche sono state coinvolte nel guasto.

swissinfo e agenzie

Fatti e cifre

Le ferrovie federali sono la più grande impresa di trasporto in Svizzera: ogni giorno 9 mila treni trasportano 700 mila passeggeri e altri 2'200 spostano da una parte all'altra del paese 160 mila tonnellate di merce.
Le FFS hanno un organico di 28 mila dipendenti. La loro rete ferroviaria si estende su 3 mila chilometri, per un totale di 800 stazioni. Tenendo conto delle compagnie regionali e private, parzialmente toccate dal blackout odierno, la rete ferroviaria elvetica raggiunge i 5'100 chilometri.

Fine della finestrella

In breve

Fine della finestrella


Link

×