Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

I ricercatori del BAK prevedono stagnazione economica

Esportazioni deboli e cali degli investimenti stanno frenando la crescita economica

(Keystone)

Anche il Gruppo di ricerca congiunturale di Basilea (BAK) ritocca verso il basso le previsioni di crescita economica per la Svizzera.

Stagnazione quest'anno e una crescita dell'1,6 % l'anno venturo: il rilancio della congiuntura si fa attendere più del previsto.

Previsioni errate

A luglio i ricercatori del BAK prevedevano una crescita del 1,5 % per quest'anno. Ma le loro previsioni di una ripresa economica globale non si sono avverate.

Gli esperti basilesi correggono anche le prospettive di lunga scadenza per la Svizzera: nel periodo 2004 - 2010 il tasso d'espansione in media si attesterà al 2,1 %, contro il 2,4 % atteso in precedenza.

Recessione improbabile

Tuttavia una recessione negli Stati Uniti o in altri paesi altamente industrializzati è data per molto improbabile. La stagnazione è dovuta per gli esperti di Basilea alla crisi nel settore finanziario, unita alla debolezza delle esportazioni e del settore turistico.

I consumi privati hanno continuato a sostenere l'economia, ma sono attualmente frenati dalle prospettive poco propizie sul mercato del lavoro.

Disoccupazione e segreto bancario

I ricercatori del BAK prevedono che aumenterà la disoccupazione dal 2,7% di quest'anno al 3% nel 2003, mentre non sono rosee nemmeno le prospettive per il settore finanziario svizzero, con l'aumento della pressione sul segreto bancario.

Anche le anticipazioni riguardanti il settore turistico e dei beni d'investimento vanno corrette verso il basso, rileva il BAK.

Crescita zero e aiuti per la creazione di posti di lavoro

Il governo prevede che il Pil non supererà lo 0,5% quest'anno, mentre la Banca Nazionale Svizzera ha parlato di stagnazione e di crescita economica "zero nero".

350 milioni di franchi sono stati messi a disposizione dalla Confederazione per la creazione di nuovi posti di lavoro.

Saranno un migliaio le imprese che approfitteranno della manovra. L'ultima volta che il governo dovette ricorrere a tale misura, che secondo gli esperti ha un carattere molto simbolico, fu nell'ottobre del 1998.

swissinfo e agenzie

Fatti e cifre

Scarsi investimenti e esportazioni deboli sono i fattori principali della stagnazione per il Bak.
Improbabile comunque una recessione nei paesi industrializzati.
Per la primavera del 2003 si prevede una crescita del 1,5%.

Fine della finestrella


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

×