Il sostegno al Vietnam sulla via dell'economia di mercato

La ministra elvetica dell'economia Doris Leuthard con il primo ministro vietnamita Nguyen Tan Dung Keystone

Ad Hanoi la ministra svizzera dell'economia Doris Leuthard ha firmato quattro accordi, che serviranno a rendere il Vietnam più attrattivo agli occhi degli investitori elvetici.

Questo contenuto è stato pubblicato il 16 luglio 2007 - 15:09

In tal modo la Svizzera vuole aiutare il paese asiatico a diventare un'economia di mercato. Particolare importanza rivestono gli accordi sulla protezione della libertà intellettuale e sulle riforme del settore bancario.

Per i quattro progetti Berna mette a disposizione circa nove milioni di franchi.

La maggior parte di questi fondi (5,8 milioni) è destinata a un progetto volto a modernizzare la banca centrale del Vietnam e a realizzare un programma di riforma del settore bancario.

Ma la Svizzera sosterrà anche il processo di privatizzazione di un istituto di credito statale nonché la formazione di professionisti del ramo.

Proprietà intellettuale

La responsabile del Dipartimento federale dell'economia (DFE) ha inoltre sottoscritto un accordo con il ministro della scienza e della tecnologia Hoang Van Phong per migliorare la legislazione in materia di protezione della proprietà intellettuale.

In questo programma scaglionato su tre anni la Segreteria di Stato dell'economia (SECO) investirà 1,2 milioni di franchi.

Come in Cina, anche in Vietnam dilaga la copia illegale di prodotti, macchinari e impianti tecnici. A soffrirne sono soprattutto l'industria farmaceutica ed orologiera, inoltre gli investitori stranieri vengono scoraggiati.

Porte aperte per la Svizzera

La Svizzera aiuta poi il Vietnam a presentare i propri interessi commerciali in seno all'Organizzazione mondiale del commercio (OMC) e a mettere in atto più rapidamente gli obblighi di liberalizzazione previsti da quest'ultima. Con un milione di franchi Berna finanzia perizie dell'OMC per la consulenza politica e la formazione di funzionari.

"Tutti questi progetti aiuteranno ad aprire nuove vie all'economia elvetica", ha detto Doris Leuthard lunedì in conferenza stampa. Dovrebbero permettere una crescita del commercio e degli investimenti. Occorre puntare sulla conclusione di accordi economici e di libero scambio con paesi come in Vietnam, ha aggiunto la consigliera federale.

Migliorare la concorrenza

Infine Doris Leuthard e il ministro del commercio Truong Dinh Tuyen hanno firmato un accordo per il rafforzamento della libera concorrenza: "In Vietnam la concorrenza è ancora un terreno difficile su cui muoversi", ha commentato la ministra dell'economia elvetica. Nel paese sono ancora numerose le imprese statali e il modo e il ritmo con i quali saranno privatizzate sono ancora poco chiari.

Con i 900'000 franchi messi a disposizione si vuole rinsaldare le competenze delle autorità vietnamite in materia e creare una maggiore comprensione per i vantaggi che offre il libero mercato. Il progetto è realizzato dalla Commissione federale della concorrenza (Comco).

Lunedì, Leuthard ha inoltre incontrato il primo ministro vietnamita Nguyen Tan Dung, con il quale a discusso delle riforme in corso nel paese e della cooperazione fra i due Stati.

swissinfo e agenzie

Vietnam

Territorio: 330'363 Km2 (ca. 8 volte la superficie della Svizzera).

Popolazione: 84 milioni di persone, di cui due terzi sotto i 30 anni.

Prodotto interno lordo pro capite nel 2006: 723 dollari (869 franchi).

Crescita economica nel 2006: 8,2%.

60% dei vietnamiti lavorano nell'agricoltura, che contribuisce però solo ad 1/5 del prodotto interno lordo del paese.

Il contributo più importante alla crescita economica è dato dall'industria della trasformazione, in particolare dalla produzione di scarpe e vestiti destinati all'esportazione.

End of insertion

Relazioni commerciali

Esportazioni dalla Svizzera verso il Vietnam nel 2006: 140 milioni di franchi.

Importazioni: 224 milioni.

La Svizzera esporta in Vietnam soprattutto macchine, prodotti farmaceutici e chimici.

Importa soprattutto prodotti dell'agricoltura, prodotti tessili, di pelle e scarpe.

Fra gli investitori stranieri in Vietnam, la Svizzera occupa la 17esima posizione.

End of insertion

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo