Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Inflazione sotto controllo

(swissinfo.ch)

Il 2001 si è concluso con un'inflazione minima e stabile. I rincari settoriali sono compensati da riduzioni, per esempio del costo della benzina.

L'inflazione in Svizzera è stata in media dell'1 per cento nel 2001, contro l'1,6 per cento nel 2000. Nel mese di dicembre l'indice nazionale dei prezzi al consumo è rimasto praticamente invariato (-0,04 per cento) rispetto a novembre. Su base annua il rincaro si è mantenuto allo 0,3 per cento, lo stesso tasso registrato in novembre. I dati sono stati calcolati dall'Ufficio federale di statistica (UST).

La stabilità dei prezzi di dicembre risulta da movimenti divergenti: calo dei prezzi nei trasporti, alloggio, energia e comunicazione e aumento nell'alimentazione, bevande, educazione e formazione. Gli indici dei gruppi casalinghi e manutenzione corrente della casa nonché tempo libero e cultura sono rimasti invariati. I prezzi dei quattro gruppi rimanenti non sono stati rilevati nel mese in rassegna.

Movimenti per settore

La contrazione dell'indice dei trasporti è dovuto principalmente alla flessione dei prezzi dei carburanti, diminuiti dell'1,5 per cento rispetto a novembre e dell'11,2 per cento rispetto al dicembre 2000. Sono invece risultate più care le tariffe degli abbonamenti generali delle FFS.

Nel gruppo abitazione ed energia, i prezzi dell'olio da riscaldamento sono diminuiti dell'8,7 per cento rispetto al mese precedente, situandosi a un livello inferiore del 34,9 per cento al di sotto del dato dell'anno precedente. Il calo dell'indice relativo alle comunicazioni è dovuto all'abbassamento dei prezzi degli apparecchi telefonici.

L'incremento dell'indice dei prodotti alimentari e bevande analcoliche deriva dall'aumento dei prezzi degli ortaggi (specialmente cetrioli e zucchine), della carne di vitello e di maiale, delle banane, del pane semibianco (fine di una vendita promozionale) e dell'insalata. Sono risultati invece in flessione soprattutto gli agrumi (arance, mandarini, pompelmi), i volatili e la frutta conservata.

L'indice delle bevande alcoliche e tabacchi è cresciuto a causa del rincaro delle sigarette; sono stati rilevati d'altro canto ribassi dei prezzi per vino e spumanti. L'aumento dell'indice del gruppo insegnamento è il risultato delle tariffe in crescita per i corsi di formazione permanente. Nel gruppo casalinghi e manutenzione corrente della casa sono state osservate solo variazioni di prezzo modeste.

Nel gruppo tempo libero e cultura, sono risultati leggermente più alti i prezzi delle piante, degli articoli per gli sport invernali e dei viaggi forfettari, mentre sono stati rilevati prezzi in lieve discesa per computer personali, televisori e videoregistratori.

Rispetto a novembre, il livello dei prezzi è aumentato dello 0,1 per cento per i beni indigeni, mentre per i beni importati è diminuito dello 0,5 per cento sotto l'influsso del calo dell'olio da riscaldamento e della benzina. Su base annua, i prezzi dei prodotti indigeni hanno registrato in media una crescita dell'1,8 per cento, quelli dei prodotti importati hanno segnato una riduzione del 3,8 per cento.

swissinfo e agenzie


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

×