Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Know-How svizzero Una famiglia svizzera protegge i canadesi dalle valanghe

Una società dell'Oberland bernese è stata incaricata dallo Stato canadese di installare detonatori di valanghe lungo uno degli assi di trasporto più lunghi al mondo, la Trans-Canada, lunga oltre 7000 km. In tal modo aumenta la sicurezza nei tratti più pericolosi dell'autostrada e gli abitanti della zona saranno meno spesso isolati dal resto del mondo. 

La Trans-Canada è il collegamento stradale più importante tra le regioni orientali e occidentali del paese. Soprattutto nell’area in cui attraversa le Montagne Rocciose l’autostrada si snoda tra montagne e valli minacciate dalle valanghe. Finora si è cercato di ridurre questi rischi chiudendo temporaneamente l’autostrada e provocando artificialmente delle lavine tramite elicotteri. A causa del terreno impervio e delle condizioni meteorologiche imprevedibili, queste operazioni risultano però spesso pericolose e non possono venir eseguiti in qualsiasi momento. 

Grazie agli otto detonatori di valanghe istallati dalla società svizzera Wyssen Avalanche Control AG, gli esplosivi possono essere azionati tramite un telecomando, innescando così le lavine a distanza. “Il nostro sistema consente di effettuare esplosioni in modo molto semplice e rapido in qualsiasi momento del giorno e della notte e in qualsiasi condizione meteorologica”, ha indicato l'amministratore delegato Samuel Wyssen al giornale 20minuti. 

L'azienda a conduzione familiare è stata fondata nel 1926. “Il 1999, un inverno caratterizzato da molte valanghe, ha segnato una svolta per la nostra società”, ha ricordato Wyssen. Insieme ai suoi tre cugini che lavorano nell’azienda esporta i detonatori anche in Cile, Norvegia e Austria.

Immagini: Wyssen Avalanche Control, Testo: Kathrin Ammann

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.