Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Kudelski: risultati 2001 inferiori alle attese

Dopo i risultati poco soddisfacenti del 2001, André Kudelski ripone le speranze nell'anno in corso

(Keystone)

Il gruppo vodese ha realizzato un utile di 72 milioni, contro gli 80 preventivati.

Kudelski ha realizzato l'anno scorso un giro d'affari di 455,4 milioni di franchi, pari a un aumento del 26,7 per cento rispetto al 2000. L'utile netto del gruppo vodese, attivo principalmente nei decodificatori per TV via cavo, è salito dell'8,2 per cento, a 72,1 milioni. Lo ha indicato martedì la società in una nota.

I risultati sono inferiori alle attese degli analisti, che contavano in media su vendite superiori a 480 milioni e un utile netto di oltre 80 milioni. In aprile, il presidente del consiglio di amministrazione, André Kudelski, aveva parlato di un utile di 75-80 milioni di franchi su un fatturato di 450-500 milioni per l'esercizio 2001. Sul risultato pesano però fattori straordinari per 16,3 milioni di franchi, ha rilevato martedì André Kudelski.

Il gruppo ha effettuato accantonamenti per 34,2 milioni di franchi per rischi giudiziari in relazione a un processo a carico del partner americano EchoStar. L'ammontare dei risarcimenti sarà tuttavia nettamente inferiore a quanto temuto in un primo tempo, ha detto il presidente, aggiungendo che il giudice americano competente ha reso più mite la sentenza.

Gli accantonamenti sono stati compensati in parte da un guadagno straordinario di 17,9 milioni derivanti da operazioni realizzate su proprie azioni, è stato indicato.

Ridotti i rischi

A causa dell'andamento sfavorevole del mercato della televisione numerica in Europa, Kudelski ha modificato la gestione dei rischi. Il gruppo privilegia ora la progressione del margine lordo invece che l'aumento del giro d'affari. «Abbiamo volontariamente ridotto o ritardato affari che presentanvano un rischio finanziario troppo importante», ha sottolineato André Kudelski.

Il gruppo si aspetta un primo semestre 2002 difficile, ma un buon risultato annuale. Le vendite hanno segnato un incremento del 20 per cento nei primi tre mesi dell'esercizio corrente, rispetto allo stesso periodo del 2001. Il giro d'affari dovrebbe salire a 600-700 milioni di frnachi quest'anno e l'utile netto a 120-130 milioni.

swissinfo e agenzie

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

×

In evidenza