Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

L'esercito delle auto nuove

Auto, auto, auto...

(Keystone)

Nel 2001 sono state immatricolate 314'580 auto nuove. A fine anno le vetture da turismo in circolazione nel paese erano ben 3'629'700.

Le auto nuove rappresentavano l'8,7% del parco veicoli totale, tale tasso è relativamente costante dalla metà degli anni Novanta, osserva l'Ufficio federale di statistica (UST), aggiungendo che resta tuttavia nettamente inferiore a quello rilevato negli anni '80, quando si situava tra l'11 e il 12%. Secondo l'UST, il rallentamento del rinnovo del parco automobilistico si spiega con il fatto che i veicoli immatricolati sono più longevi.

D'altro canto sempre più economie domestiche svizzere possiedono più di un'automobile; inoltre il numero medio di chilometri percorsi annualmente da ogni veicolo è in costante diminuzione da 20 anni (1983: circa 14'000 km, 1999: circa 12'800 km).

Un veicolo su quattro è automatico

Negli ultimi tempi la struttura del parco veicoli è mutata. La trazione integrale (4x4), le monovolume e il cambio automatico seducono sempre più acquirenti. Tra il 1990 e il 2001, la quota di 4x4 è passata dal 15 al 19%. Durante lo stesso periodo, la quota delle monovolume è cresciuta dal 16 al 23%.

Anche i veicoli con il cambio automatico mietono sempre più consensi: nel 1990 rappresentavano solo il 19% del totale, mentre nel 2001 era dotato di cambio automatico più di un veicolo su quattro (27%). Ma la progressione più forte è stata segnata dal motore diesel: se nel 1995 era presente solo nel 4% dei veicoli nuovi, la sua quota ha superato il 13% nel 2001.

Più grosse cilindrate

Per il 2001 emerge inoltre un netto aumento dei veicoli nuovi di cilindrata superiore a 2000 cm3: rappresentano infatti il 27,5% dei veicoli immatricolati, contro meno del 25% nel 2000. Questo aumento è andato soprattutto a scapito dei veicoli di cilindrata inferiore a 1800 cm3, che vedono la loro quota scendere al 44,7% (2000: 47,9%).

Per quanto riguarda invece i veicoli commerciali, le immatricolazioni sono particolarmente sensibili agli alti e bassi congiunturali. Ne è la prova il brusco calo registrato all'inizio degli anni Novanta: tra il 1990 e il 1993, il loro numero è crollato del 49%. Nel 2001 sono stati immatricolati 28'502 veicoli commerciali, più del record del 1990 (26'281 unità).

Dal 1995, si è assistito all'arrivo in massa di motocicli leggeri di cilindrata inferiore a 50 cm3, in seguito alla modifica legislativa che ne autorizza la guida con una licenza F a partire dall'età di 16 anni.

Questa categoria, che nel 1990 rappresentava solo il 10%, sembra ormai essersi stabilizzata visto che per il quarto anno consecutivo si situa attorno al 40% dell'insieme dei motocicli nuovi.

swissinfo e agenzie


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera