La Borsa svizzera rimodella i propri indici

La Borsa svizzera ha lanciato il nuovo indice SLI Keystone

Lunedì alla Borsa svizzera è stato lanciato lo Swiss Leader Index (SLI), un nuovo indice che con i suoi 30 titoli dovrebbe rispondere ai bisogni degli investitori istituzionali.

Questo contenuto è stato pubblicato il 02 luglio 2007 - 16:59

Il mondo borsistico aspetta inoltre con impazienza il nuovo Swiss Market Index. Giovedì saranno resi noti i cinque titoli - su venticinque - che non faranno più parte del gruppo delle "Blue Chips".

È dunque partita oggi la prima fase della ristrutturazione della Borsa svizzera. Il nuovo indice comprende, come detto, i 20 maggiori titoli quotati, cui si aggiungono dieci società di medie dimensioni.

La seconda tappa, che entrerà in vigore il prossimo 24 settembre, vedrà l'attuale Swiss Market Index (SMI), restringersi da 25 a 20 titoli. I nomi dei valori che saranno conservati nello SMI saranno annunciati giovedì.Una scadenza attesa con grande interesse negli ambienti finanziari.

I titoli inseriti nel nuovo indice

Lo SLI riuniusce 24 dei 25 titoli attualmente inseriti nello Swiss Market Index (SMI). Per Swatch Group è considerata soltanto l'azione al portatore.

Fanno inoltre parte del nuovo indice la società biotecnologica Actelion, il gruppo Geberit, attivo negli impianti sanitari, il gruppo logistico Kühne & Nagel, il produttore di accessori per computer Logitech, il gruppo tecnologico OC Oerlikon e Petroplus, società che controlla raffinerie di petrolio. Assieme essi rappresentano il 6,7% del totale dello SLI.

Nello SLI la ponderazione delle quattro società con la maggiore capitalizzazione - Novartis, Roche, Nestlé e UBS - sarà limitata al 9% ciascuna. La dominanza dei pesi massimi sarà quindi limitata. Nello SLI i maggiori titoli difensivi, ossia Novartis, Roche e Nestlé, costituiscono un quarto abbondante del totale.

I vantaggi del nuovo indicatore

I valori finanziari raggiungono circa il 30% del totale. Accanto alle banche UBS, Credit Suisse e Julius Baer, figurano le quattro "Blue chip" assicurative Zurich Financial Services, Swiss Re, Swiss Life e Bâloise. Il termine "Blue chip" indica le società più grosse quotate in Borsa; per l'investitore rappresenta una sorta di garanzia in termini di minor volatilitä e parità di rendimento.

Per quanto riguarda le novità introdotte dalla Borsa svizzera, occorre sapere che lo SLI comporta almeno un vantaggio per gli investitori: assicura una migliore diversificazione dei rischi e permette la negoziazione di opzioni e "futures" sulla piazza Eurex USA. E' perlomeno quanto aveva indicato la Borsa svizzera al momento dell'annuncio della ristrutturazione.

Intanto la mattinata di lunedì ha avuto un andamento negativo e la giornata è stata altalenante. Per quanto concerne il nuovo indice, i broker sperano che aumenti l'attrattiva del mercato svizzero per gli investitori stranieri.

swissinfo e agenzie

La borsa svizzera

La SWX Swiss Exchange - questo il nome ufficiale della borsa svizzera - è parte integrante della piazza finanziaria elvetica.

La SWX accoglie la borsa elettronica svizzera (BES), crea le condizioni quadro per il funzionamento di quest'ultima e la sorveglia. Per quanto riguarda banche e capitali elvetici segue una politica internazionale. Le azioni trattate alla BES sono in linea di massima depositate in banche svizzere.

Il più importante indice azionario è lo Swiss Market Index (SMI).

SWX sottostà alle leggi svizzere ed è sorvegliata dalla Commissione federale delle banche (CFB).

End of insertion

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo