Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

La Svizzera in balìa del maltempo

Lo smottamento lungo la strada che collega Disentis a Sumvitg, nei Grigioni

(Keystone)

Le piogge torrenziali abbattutesi sabato su tutto il Paese hanno provocato frane e allagamenti.

La rete stradale e ferroviaria è rimasta parzialmente bloccata. Nei Grigioni centinaia di abitanti sono stati evacuati.

La ferrovia del San Gottardo è stata chiusa per una frana caduta nei pressi di Gurtnellen, nel canton Uri: il collegamento è poi stato ripristinato, ma su un unico binario. Chiusa anche la linea del Sempione dopo che la regione di Iselle è rimasta allagata.

Domenica i due importanti collegamenti fra il nord e il sud dell'Europa sono stati ripristinati.

Situazione difficile nei Grigioni

A Schlans, a metà strada tra Disentis e Ilanz, una colata di fango ha investito alcune case e provocato un numero ancora imprecisato di feriti.

Pierino Zanin, portavoce delle polizia grigionese, ha indicato che non si hanno segnalazioni di persone disperse.

Schlans è completamente isolato dal resto del mondo: la strada che porta a valle è stata chiusa per motivi di sicurezza. Un elicottero, malgrado le intemperie, si è alzato in volo ed è riuscito a raggiungere le zone sinistrate.

Anche Disentis non è più raggiungibile, né attraverso la strada, né per ferrovia. Uno smottamento ha danneggiato alcune case e 50 persone sono state fatte sgomberare.

La strada cantonale fino a Ilanz è in più punti allagata. Tra Sumvitg e Disentis una frana ha investito una vettura, i cui occupanti sono comunque riusciti a mettersi in salvo.

Disagi anche nella Svizzera centrale

L'autostrada A2 tra Wassen e Amsteg (UR) è stata sommersa dalle acque e in direzione nord era percorribile su una sola corsia.

Per motivi di sicurezza, sabato la polizia ha chiuso numerose strade che si snodano lungo le valli laterali. Domenica il traffico è stato ripristinato. Chiusa per una frana anche la strada cantonale tra Hospental e Realp.

Le chiamate giunte ai vigili del fuoco che segnalavano scantinati allagati sono state innumerevoli in varie parti del Paese.

Risparmiate le regioni occidentali

La Svizzera romanda è stata toccata solo marginalmente dalle intemperie ma a Lully, nel canton Ginevra, quattro compagnie di pompieri sono state impegnate per tutta la giornata nella costruzione di una diga con sacchi di sabbia.

In diversi garage l'acqua ha raggiunto il tetto delle automobili e un centinaio di persone sono state allontanate e sistemate altrove.

Maltempo anche in Lombardia

Le continue precipitazioni hanno fatto salire il livello di molti corsi d'acqua, soprattutto nella parte occidentale del Paese e in Ticino. Il Lago Maggiore sabato mattina segnava quota 194,83 metri sopra il livello del mare, molto vicino al margine di sicurezza di 195 metri.

Il maltempo che si è abbattuto anche sulla Lombardia da giorni non accenna a placarsi. A Milano piove ininterrottamente. La Protezione Civile è in stato di allerta.

swissinfo e agenzie

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.