Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

La Svizzera promuove la sua immagine a New York

La promozione turistica elvetica negli Stati Uniti punta quest'anno sulle montagne

(Keystone Archive)

La Svizzera cura la sua immagine a New York: lo Swiss Business Hub è stato presentato ai rappresentanti dell'economia e dei media americani.

Nello stesso tempo Svizzera Turismo lancia una grande campagna pubblicitaria. «La Svizzera - Patria delle montagne» fa mostra di sé su 2.500 manifesti nella più grande stazione di New York, la «Grand Central», ma anche su treni e autobus newyorkesi. Con questa campagna ed altre azioni, Svizzera Turismo intende raggiungere 75 milioni di persone entro fine maggio.

L'atout delle montagne

«Vogliamo promuovere l'estate nelle montagne svizzere», ha spiegato il responsabile di Svizzera Turismo negli Stati Uniti, Urs Eberhard. Ogni anno un milione di americani visitano la Svizzera, ma gli attentati dell'11 settembre hanno avuto ripercussioni anche in questo settore: nel gennaio di quest'anno il numero di turisti provenienti dagli Stati Uniti si è ridotto del 20 per cento rispetto a quello registrato nello stesso mese del 2001.

La campagna è legata da un lato l'Anno internazionale della montagna lanciato dall'ONU, dall'altro, considera Eberhard, «attira l'attenzione sulle Alpi svizzere che sono sempre state il richiamo turistico più efficace per gli Stati Uniti».Il budget della campagna è di mezzo milione di franchi: i manifesti propongono panorami impressionanti dalle vette di Cervino, Eiger, Mönch e Jungfrau.

Heidi ed high tech

Con lo slogan «Da Heidi all'High Tech», lo «Swiss Business Hub USA», con sede a Chicago, è stato presentato ai rappresentanti dell'economia e dei media americani martedì sera a New York, a fianco del suo partner «Location Switzerland». Lo Hub, che dipende dall'Ufficio svizzero per l'espansione commerciale, è incaricato di informare e consigliare le imprese svizzere che vogliono istallarsi negli Stati Uniti ed aiutarle a risolvere i problemi legali del mercato americano.

Alcune differenze tra il mercato statunitense e quello europeo sono note, ma ne esistono molte che sono sconosciute, ha dichiarato alla presentazione Ally Gunduz, incaricato delle questioni commerciali.

Svizzera, cuore dell'Europa

Da parte sua, «Location Switzerland» si sforza di portare imprese americane in Svizzera: uno dei suoi rappresentanti, Mario Brossi, ha affermato che più di 600 ditte del Nordamerica hanno riconosciuto che la Svizzera, data la sua posizione nel cuore dell'Europa, rappresenta l'accesso ideale al mercato europeo e ai suoi 370 milioni di consumatori. Brossi ha inoltre lodato la Svizzera definendola il Paese più produttivo: la Confederazione elvetica è all'avanguardia nel campo della ricerca e dello sviluppo. Gli svizzeri, plurilingui, hanno una formazione al di sopra della media ed occupano la terza posizione al mondo per la loro capacità professionale.

Brossi ha anche annunciato il festival «Swiss Peaks» che si terrà nella primavera 2003 a New York. Esso mira a conquistare la città con manifestazioni culturali, economiche o legate all'educazione. Il budget stanziato è di oltre 2,4 milioni di franchi. «La Svizzera, già molto presente a New York - ha affermato Brossi - lo sarà adesso ancora di più».

swissinfo e agenzie


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

×