Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Natale 2007: gli svizzeri (si) regalano il lusso

Un gioiello per Natale? Quest'anno lo regalano in molti

La congiuntura è buona e gli svizzeri ne approfittano per andare alla ricerca di regali importanti e portare in tavola vini pregiati e delicatezze gastronomiche.

I commercianti si rallegrano: già ora è chiaro che il Natale 2007 porterà nelle loro casse più soldi di quello del 2006.

Caviale, profumo e orologi di lusso: quest'anno i regali di Natale sembrano avere il profumo dei soldi e non si risparmia nemmeno su addobbi e cibo, rituale contorno delle festività di fine anno.

«Constatiamo una marcata tendenza alla scelta di prodotti costosi e di qualità», ha dichiarato all'agenzia di stampa ATS Madeleine Elmer, portavoce dei grandi magazzini bernesi Loeb. Valige di marca e orologi preziosi si vendono bene quanto i profumi in veste natalizia.

Per quanto riguarda i giocattoli, la parte del leone la fanno gli oggetti di legno, «quelli di qualità, che hanno il loro prezzo», spiega Madeleine Elmer.

Anche da Manor, i giocattoli in legno vanno via come il pane. Inoltre, ultimamente si assiste ad un ritorno delle bambole e dei loro accessori, racconta la portavoce Elle Steinbrecher.

Anche gli ultimi ritrovati dell'elettronica hanno una buona congiuntura. Sotto l'albero di Natale, saranno in molti a trovare console per videogiochi e televisori a schermo piatto. Presso i clienti, aggiunge la portavoce di Manor, «si constata chiaramente il desiderio di non farsi mancare niente per Natale».

Articoli sportivi e depilazione al laser

«La gente si concede di più», nota la Migros. Questa disponibilità a spendere si manifesta soprattutto nei reparti di articoli sportivi e in quelli di elettronica. Tra i regali acquistati più spesso, dice la portavoce di Migros Monika Weibel, ci sono stazioni di stiro con ferri a vapore, robot da cucina e un apparecchio al laser per la depilazione, una novità che costa poco meno di 300 franchi.

La buona congiuntura è stata poi sostenuta dalla meteo. Robert Fieg di Jelmoli spiega che «l'arrivo anticipato della neve ha premesso di registrare cifre d'affari record nella vendita di sci e attrezzatura sportiva».

Ernst Pfenniger, portavoce di Globus, racconta che la tendenza al lusso e alle cose particolari si era registrata già nel 2006. «Quest'anno però è più marcata».

Delizie per il palato

Oltre che nei reparti d'abbigliamento e di profumeria, Globus registra ottimi risultati anche nei supermercati «Delicatessa», dove si possono acquistare generi alimentari. I classici, come caviale, champagne e vini pregiati, finiscono particolarmente spesso nel carrello dei clienti. Pfenniger è già sicuro che «quest'anno gli affari natalizi andranno decisamente meglio che nel 2006».

Anche Coop ha deciso di andare incontro alla voglia di cose buone degli svizzeri e ha ampliato in previsione del Natale la sua linea di prodotti Fine Food. Particolarmente richiesti, spiega il portavoce di Coop Takashi Sugimoto, sono vini italiani rinomati, frutta esotica e tagli di carne pregiati.

swissinfo e agenzie

Commercio al dettaglio in crescita

Nel primo semestre del 2007, la cifra d'affari dei commercianti al dettaglio in Svizzera ha registrato un aumento del 3,7% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente.

Sono cresciuti in modo particolare i settori dell'elettronica (+15,3%) e quello della cura del corpo e della salute (+10,9%).

Aumento superiore alla media anche per i settori dell'arredamento (+6,5%) e dell'abbigliamento (+7,7%).

Più contenuta la crescita nel settore alimentare (+1,9%).

Le vendite di tabacco hanno fatto registrare una tendenza inversa e sono scese dello 0,7%.

Fine della finestrella

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

×