Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Nessuna circoscrizione elettorale per la Quinta Svizzera

La bandiera rossocrociata sfreccia anche per le strade britanniche

(Ex-press)

Nel 2007 quasi 670mila cittadini elvetici erano espatriati, il 3,6% in più rispetto all'anno prima. Secondo le autorità, si tratta della crescita più elevata registrata negli ultimi anni.

Quasi 120'000 di loro sono iscritti nei registri elettorali, una cifra in aumento del 7,4%. L'Organizzazione degli svizzeri dell'estero si dice soddisfatta di questa progressione.

La statistica del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) pubblicata giovedì indica per l'esattezza che alla fine di dicembre 2007 erano registrati 668'107 svizzeri all'estero, ossia 23'097 in più di un anno prima.

In una nota, il DFAE sottolinea che la progressione del 3,6% degli svizzeri residenti all'estero costituisce un balzo in confronto al periodo precedente. Dal 2000 al 2006, infatti, il tasso di crescita oscillava fra l'1,2% e il 2,3%. Si ignora tuttavia perché si sia verificata un'accelerazione, poiché nell'ambito del rilevamento statistico non vengono ricercate le cause dell'evoluzione, osserva il DFAE.

Vari fattori d'incidenza

Secondo la responsabile della comunicazione dell'Organizzazione degli svizzeri all'estero (OSE) Gabrielle Keller, contattata da swissinfo, innanzitutto occorre precisare che non si tratta solo di partenze dalla Svizzera. Occorre infatti tener conto anche delle naturalizzazioni all'estero. Se uno svizzero o una svizzera si sposano all'estero, dopo sei anni di matrimonio il coniuge può ottenere la cittadinanza elvetica. Queste persone sono comprese nell'aumento. Tuttavia non si sa in che misura incidono, poiché queste cifre non vengono rilevate dettagliatamente.

Un altro elemento che può avere influito, secondo Gabrielle Keller, è la libera circolazione delle persone fra la Svizzera e l'Unione europea. Fino al 31 maggio 2007 si poteva ritirare il secondo pilastro quando si emigrava in un paese dell'Ue. In seguito ciò non è più stato possibile. Si può ipotizzare che degli svizzeri intenzionati ad emigrare abbiano anticipato la partenza per poter beneficiare delle condizioni precedenti.

Vive la France

Tra i paesi di destinazione, la Francia non è solo il paese che ospita la più folta comunità elvetica, ma è anche quello in cui l'anno scorso si è registrato il maggior incremento in cifre assolute. Alla fine del 2007 c'erano 176'723 svizzeri, vale a dire 4'991 in più di un anno prima.
Una progressione numerica nettamente superiore a tutti gli altri. In seconda posizione c'è la Germania con un +2'624. Seguono Stati Uniti (+1'994), Canada (+1'310) e Israele (+1'140).

In termini percentuali, l'Asia registra la maggiore quota d'incremento (10.4%), seguita dall'Africa (4.8 %), e dall'America e dall'Europa, entrambe con un aumento del 3,2%. L'Oceania ha registrato un tasso di crescita del 3.1 %.

Fra i paesi in cui la comunità elvetica conta più di 10mila persone, la progressione percentuale più elevata è stata registrata da Israele (+9,5%). Seguono l'Austria (+4.5 %), la Germania (+3.6 %), il Canada (+3.6 %) e la Gran Bretagna (+3.5 %).

Nei paesi con una comunità svizzera fra le 500 e le 10'000 persone, in testa si sono piazzati gli Emitati Arabi Uniti (24.0%), Singapore (20.7%) e la Serbia (20.0%), Libano (13.2%), Turchia (12.3%), Marocco (11.3%), Croazia (10.4%), Thailandia (9.7%), India (9.1%), Repubblica Dominicana (8.3%) e Cina (7.9 %).

Quasi 120mila espatriati registrati nel catalogo elettorale

I cittadini svizzeri all'estero registrati in un catalogo elettorale di un comune svizzero per poter esercitare il diritto di voto e d'elezione sono 119'429. Ciò rappresenta il 23.3% dei 512'781 aventi diritto di voto e d'elezione svizzeri residenti all'estero.

È una soglia molto più elevata di quel che si pensasse qualche anno fa, rileva Gabrielle Keller. Si temeva che non vi sarebbe più stato alcun aumento, che si fosse raggiunto un livello di saturazione poiché dopo un certo lasso di tempo che si vive all'estero si è meno motivati a votare in patria.

"Quando è stato lanciato il voto per corrispondenza si pensava che non si sarebbero superati i 25mila iscritti", aggiunge la rappresentante dell'OSE. Invece il numero degli iscritti continua a crescere. Ciò è dovuto anche al fatto che gli svizzeri all'estero ora hanno maggiori possibilità di informarsi.

swissinfo e agenzie

Svizzeri all'estero

Francia: 176'723 cittadini svizzeri (+4'991 rispetto al 2006)
Germania: 75'008 (+2624)
Italia: 47'953 (+941)
Gran Bretagna: 28'288 (+962)
Austria: 13'984 (+604)
Spagna: 23'324 (+644)
Stati Uniti: 73'978 (+1'994)
Canada: 37'684 (+1'310)

Fine della finestrella


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

×