Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Novartis vende il comparto nutrizione clinica a Nestlé

La Nestlé - qui la sede di Vevey - diventa il numero due mondiale della nutrizione clinica

(Keystone)

Per rilevare questo settore d'attività del gruppo farmaceutico basilese, la multinazionale con sede a Vevey ha pagato tre miliardi di franchi.

L'operazione permette a Nestlé di diventare il numero due mondiale nel campo della nutrizione clinica.

La Nestlé ha annunciato giovedì di aver rilevato tutta l'attività nutrizionale medica del gruppo farmaceutico Novartis, per una cifra di 2,5 miliardi di dollari (3 miliardi di franchi).La somma verrà versata in contanti, ha puntualizzato il portavoce della multinazionale vodese François-Xavier Perroud.

Con questa operazione – si legge in un comunicato della multinazionale – Nestlé intende rafforzare ulteriormente la sua posizione nel settore alimentare.

Se le autorità preposte alla concorrenza daranno il loro nullaosta, la transazione dovrebbe diventare effettiva nella seconda metà del 2007.

Per Peter Brabeck, CEO e presidente di Nestlé citato nel comunicato stampa dell'azienda, l'acquisizione «è un passo veramente importante» che permette alla multinazionale di Vevey di portare avanti il suo «processo strategico di trasformazione». Il risultato dovrebbe essere un'azienda orientata verso «l'alimentazione, la salute e il wellness».

A Zurigo, la Borsa svizzera ha reagito positivamente all'annuncio. I titoli delle due multinazionali hanno aperto al rialzo e registravano a metà mattinata un aumento dello 0,57% (Novartis) e dell'1,11% (Nestlé).

Da comparsa a attrice di primo piano

La Novartis Medical Nutrition, con sede a Gland, nel canton Vaud è attiva in oltre 40 Paesi e conta 2000 dipendenti. Nel 2006 questa unità dovrebbe realizzare un fatturato di circa 950 milioni di dollari, per un utile operativo di 90 milioni. I 2000 collaboratori della Novartis Medical Nutrition passeranno alle dipendenze di Nestlé.

Questa acquisizione permette a Nestlé di profilarsi in un comparto in forte crescita, nel quale finora ha avuto soltanto un ruolo secondario. Contemporaneamente, aumenta il suo potenziale di ricerca e sviluppo. La Nestlé ritiene tuttavia che l'operazione non influenzerà in tempi brevi il fatturato del gruppo.

Dal canto suo, Daniel Vasella, patron di Novartis, spiega in un comunicato che l'operazione permette al gigante farmaceutico di Basilea di concentrarsi maggiormente sulla sanità, rafforzando la sua posizione finanziaria e apportando flessibilità sul piano strategico.

swissinfo e agenzie

Fatti e cifre

La Novartis Medical Nutrition ha sede a Gland, nel canton Vaud.
È attiva in oltre 40 paesi e impiega 2'000 dipendenti.
Nel 2006 dovrebbe realizzare un fatturato di oltre 1,1 miliardi di franchi.

Fine della finestrella

In breve

Nestlé, leader mondiale del settore alimentare davanti a Unilever, Kraft e Danone, è fra le 30 maggiori società al mondo in termini di capitale.

Impiega circa 250'000 persone in cinque continenti. Nel 2005 le sue vendite nette hanno raggiunto i 91 miliardi di franchi. L'utile netto registrato è stato di 7,9 miliardi di franchi.

Novartis lo scorso anno si è piazzata al quarto posto modiale fra le ditte farmaceutiche in termini di vendite (27,08 miliardi di franchipi. Occupa una fetta di mercato farmaceutico del 5,05%.

Nel 2005 Novartis ha registrato un utile record di 7,8 miliardi di franchi. Le sue vendite nette hanno raggiunto i 41,7 miliardi.

Fine della finestrella


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

×