Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Nuovo mensile socialista

Promotore del nuovo mensile è il consigliere nazionale vodese Pierre-Yves Maillard

(Keystone Archive)

La pubblicazione, in lingua francese, è la risposta dell'ala sinistra del partito alle posizioni centriste espresse nel "Manifesto del Gurten".

In primavera, il Partito socialista svizzero avrà un nuovo mensile, grazie all'iniziativa di personalità romande, primo fra tutti il consigliere nazionale vodese Pierre-Yves Maillard.

La direzione del PS non è stata ancora ufficialmente confrontata al nuovo progetto, "ma fin d'ora non ci si può che rallegrare per un'iniziativa che alimenterà il dibattito in seno al partito", ha detto il suo portavoce Jean-Philippe Jeannerat, confermando una notizia del «SonntagsBlick» e di «dimanche.ch».

Il partito sembra dunque riservare alla nuova pubblicazione la stessa accoglienza riservata ai contributi del "Manifesto del Gurten", pubblicato lo scorso maggio. D'altronde, il nuovo mensile sarebbe proprio inteso come una reazione dell'ala sinistra del partito alle posizioni centriste espresse nel manifesto.

Il periodico, che in un primo tempo avrà mille copie e sarà inizialmente pubblicato soltanto in lingua francese (in seguito dovrebbe avere anche un'edizione in tedesco), è stato promosso da esponenti riuniti nel "Circolo di Olten dei socialisti di sinistra". Il titolo della nuova pubblicazione dovrebbe essere annunciato mercoledì.

swissinfo e agenzie


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.