Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Obvaldo: primi effetti della «calamita fiscale»

Il pittoresco cantone di Obvaldo si profila come il paradiso fiscale numero uno della Svizzera

(Keystone)

Un mese dopo aver accettato la nuova legge tributaria, il canton Obvaldo ha registrato un sostanziale aumento delle richieste di domicilio fiscale.

Nel nuovo paradiso fiscale della Svizzera, si sono già trasferiti numerosi privati e ditte, soprattutto in provenienza dalla Germania.

La decisione di Obvaldo di introdurre un sistema di imposizione digressivo e diventare così un paradiso fiscale per gli alti redditi sembra produrre i primi frutti.

Lo ha affermato sabato il direttore del Dipartimento cantonale dell'economia Niklaus Bleiker sulla «Neue Obwaldener Zeitung», sottolineando il rinnovato aumento del numero delle imprese che scelgono Obvaldo quale sede.

«Sono estremamente sorpreso e contento», ha dichiarato Bleiker.

Soprattutto tedeschi

Negli ultimi tre numeri del bollettino ufficiale del cantone figurano undici aziende, prima situate altrove, che hanno spostato la loro sede nel canton Obvaldo.

Nei primi tre mesi dell'anno scorso, le nuove società erano invece state solamente tre. Diversi imprenditori tedeschi - ha indicato Bleiker - hanno scelto le località obvaldesi per trascorrere le vacanze natalizie e per informarsi sulle nuove condizioni fiscali.

«È comunque troppo presto per parlare di intenzioni concrete di insediamento da parte di imprese di produzione o di servizi», ha precisato il rappresentante dell'amministrazione cantonale.

Un vantaggio per i ricchi

Il popolo obvaldese aveva votato lo scorso 11 dicembre a schiacciante maggioranza (86%) una riduzione delle imposte per i redditi alti e le persone giuridiche. Il semi cantone della Svizzera centrale aveva così raggiunto il gruppo dei paradisi fiscali del Paese, che comprende Zugo, Svitto e Nidvaldo.

Il nuovo tasso di imposizione del 6,6% sugli utili aziendali risulta attualmente il più basso della Svizzera. In passato, Obvaldo figurava al contrario tra i cantoni con la pressione più elevata.

La diminuzione del carico fiscale riguarderà anche i piccoli e medi contribuenti, ma a trarne maggiore vantaggio saranno sopratutto coloro che dichiarano redditi superiori a 300'000 franchi e sostanza oltre i 5 milioni.

Legge anticostituzionale

Contro la politica scelta da Obvaldo si è subito schierato il Partito socialista (PS), che il mese scorso ha annunciato l'intenzione di portare il tema davanti al Tribunale federale, ritenendo la legislazione fiscale di Obvaldo (ma anche di Sciaffusa) contraria alla costituzione, la quale prescrive un'imposizione in base alle capacità finanziarie.

Dopo che la sezione obvaldese aveva rifiutato l'invito del partito nazionale a ricorrere, il PS è poi andato alla ricerca di volontari residenti nel cantone.

Il presidente del partito Hans-Jürgh Fehr ha confermato oggi una notizia del quotidiano svizzero tedesco «Tages-Anzeiger», secondo cui è già stato trovato un candidato. I socialisti sperano però di trovarne altri. Fehr ha promesso di dare maggiori informazioni a metà gennaio.

Dopo la votazione, anche la presidente della Conferenza dei direttori cantonali delle finanze Eveline Widmer-Schlumpf aveva messo in guardia sul pericolo che la caccia sfrenata ai buoni contribuenti può rappresentare per il federalismo e la democrazia.

swissinfo e agenzie

In breve

In Svizzera, la parte più importante delle imposte è versata ai cantoni e ai comuni.

L'imposta federale diretta è al contrario relativamente ridotta; la Confederazione incassa già infatti i proventi della fiscalità indiretta e di varie tasse (imposta sul valore aggiunto, tassa sul carburante, dazi doganali,...).

Cantoni e comuni fissano le loro tabelle fiscali autonomamente; questo porta ad una concorrenza in materia di imposte, in quanto la pressione fiscale è spesso determinante per attirare le ditte e i cittadini più facoltosi.

Fine della finestrella

Fatti e cifre

I cittadini di Obvaldo hanno accettato la nuova legge tributaria l'11 dicembre 2005 con una maggioranza dell'86%.
Dal 1. gennaio 2006, il cantone svizzero tedesco è così passato da «inferno» a «paradiso» fiscale.
Per le imprese, Obvaldo è addirittura diventato il cantone fiscalmente più interessante della Svizzera.

Fine della finestrella


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

×

In evidenza