Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Per la prima volta in calo il mercato professionale dei PC

La domanda di PC per il tempo libero continua invece a tirare in Svizzera

(swissinfo.ch)

Per la prima volta nella sua storia, il mercato dei personal computer (PC) ha registrato una contrazione in Svizzera l'anno scorso.

Il calo riguarda solo il settore professionale. La domanda per il tempo libero ha invece registrato un incremento. Complessivamente in Svizzera nel 2001, sono stati venduti 1,057 milioni di computer (non tenuto conto dei server), pari a una flessione del 3,2 per cento rispetto all'anno precedente. È quanto indica il rapporto sul settore pubblicato martedì dalla società di consulenza aziendale Robert Weiss.

Visto che anche i prezzi sono in discesa, il giro d'affari del comparto si è attestato a 2,626 miliardi di franchi, in calo del 6,4 per cento. Nel settore professionale si è verificata una contrazione del 7,4 per cento per i PC tradizionali e del 19 per cento per i portatili. Per le economie domestiche risulta un più 0,4 per cento per i PC tradizionali e un balzo del 113,2 per cento per i portatili.

La flessione delle vendite ha colpito duramente il numero uno del settore nel Paese, ossia Compaq: pur conservando la sua posizione di leader, la sua quota di mercato è diminuita dal 21,6 per cento al 16,2 per cento nel giro di un anno.

Al secondo posto figura la Dell, un'azienda che è riuscita a guadagnare parecchio terreno con una quota passata dall'8,5 per cento al13,2 per cento. Pure in crescita il numero tre, la Fujitsu Siemens, con il 9 per cento (8,2 per cento). L'IBM è scesa dalla seconda alla sesta posizione con una fetta di mercato del 6,1 per cento (8,6 per cento nel 2000).

swissinfo e agenzie


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.