Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Più agenti per rafforzare la sicurezza sui treni

Le Ferrovie federali svizzere cercano 125 nuovi "accompagnatori" per migliorare la sicurezza dei treni a lunga percorrenza, in particolare quelli in circolazione durante le ore meno frequentate della giornata e con meno passeggeri a bordo. L'obiettivo è di dotare entro il 2014 ogni InterCity e InterRegio di due controllori. I sindacati sono soddisfatti.

Il reclutamento è già iniziato sul sito web delle FFS (www.ffs.ch/jobs), indica una nota l'ex regia federale, che cerca persone con buone conoscenze linguistiche, "dotate di senso di responsabilità, orientate alla clientela e con tirocinio concluso, pronte ad affrontare la formazione di dodici mesi".

Le Ferrovie intendono inoltre "rafforzare da subito" l'accompagnamento del personale tramite agenti della polizia ferroviaria e dell'impresa privata di sicurezza Securitas nei "collegamenti del primo mattino ritenuti più critici".

Già attualmente i treni con oltre 400 persone a bordo o in circolazione dopo le 22 hanno due "accompagnatori". Il personale dei treni deve far fronte a un numero sempre maggiore di aggressioni, in particolare durante il fine settimana e nelle ore meno frequentate della giornata, deplorano le FFS, aggiungendo che "il numero di questi atti ha potuto essere stabilizzato negli ultimi anni a circa 220" ma non è stato possibile ridurlo.

Soddisfatto il Sindacato del personale dei trasporti SEV: "le FFS esaudiscono finalmente una nostra vecchia rivendicazione", afferma. Il SEV avrebbe tuttavia auspicato che il provvedimento fosse attuato rapidamente e non solo entro il 2014.


Link

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

×