Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

PLS (Partito liberale svizzero)

PLS

(swissinfo.ch)

"Abbiamo un sano patriottismo. Conserviamo ciò che vale la pena di conservare e siamo aperti alle novità. Ci impegniamo per buone condizioni quadro nell’economia, anche per le piccole e medie imprese. Siamo contro l’aumento delle imposte e sosteniamo in modo particolare la formazione e la libertà di ricerca".

Christine Wirz-von Planta, vicepresidente del PLS

Il Partito liberale svizzero è l’erede del Partito liberale democratico, fondato nel 1913 da un gruppo di dissidenti dell’ala destra del Partito liberale radicale.

Mentre in molti cantoni la destra liberale è rimasta o è tornata in seno al PLR, il Partito liberale ha sezioni proprie nei cantoni di Ginevra, Neuchâtel, Vaud, Basilea città, Berna, Vallese, Zurigo e Friborgo.

Il suo ruolo è importante nei cantoni protestanti della Svizzera romanda e a Basilea. Per il breve spazio di due anni, tra 1917 e 1919, il PLS ha occupato un seggio nel Consiglio federale.

Negli ultimi 30 anni il partito ha ottenuto costantemente tra il 2 e il 3% dei voti. In parlamento è rappresentato attualmente da sei consiglieri nazionali.

Christine Wirz-von Planta su sei temi d'attualità:

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

×