Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Asilo in Svizzera Crisi migratoria: 800 soldati pronti a sorvegliare il confine

Di

In caso di sensibile aumento del numero di richiedenti l'asilo, la Svizzera potrà mandare 800 soldati a pattugliare il confine, assieme a guardie di confine e polizia. Lo ha confermato il capo dell’esercito André Blattmann, in visita in Ticino. L'esercito aveva d'altronde organizzato un'esercitazione a Basilea, questo fine settimana, per preparasi a far fronte a un'evenutale crisi migratoria. 

Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Proseguono intanto le discussioni sulla ripartizione di 120mila richiedenti l’asilo tra i paesi europei. Martedì si tiene infatti a Bruxelles il Consiglio straordinario dei ministri dell’interno dell’UE.

"La Germania è pronta a fare la sua parte e l'ha dimostrato", ha dichiarato la cancelliera tedesca alla vigilia del vertice, "ma questa è una sfida di tutta l'Europa. Siamo un'Unione con gli stessi valori e le stesse regole e dunque dobbiamo agire insieme".

Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

×