Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Federalismo No a un’armonizzazione dell’orario d’apertura dei negozi

La competenza di fissare gli orari d’apertura dei negozi rimarrà nelle mani delle autorità cantonali: lo ha deciso lunedì il Consiglio degli Stati, bocciando una proposta di legge che voleva armonizzarli in tutto il territorio nazionale.

La legge federale che avrebbe dovuto permettere ai cantoni di aprire i negozi dalle 6 alle 20 in settimana e dalle 6 alle 18 al sabato rimarrà lettera morta. Contrariamente al Consiglio nazionale, la Camera alta ha infatti respinto lunedì questa proposta di cambiamento. Il progetto, elaborato in seguito a una mozione del consigliere agli Stati ticinese Filippo Lombardi, non è piaciuto alla maggioranza dei senatori perché avrebbe tolto la competenza in materia ai cantoni e avrebbe quindi leso il principio del federalismo.

Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

swissinfo.ch e RSI (TG del 05.06.2016)

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

×

In evidenza