Il presidente del Tribunale federale se ne va

Il 62enne Arthur Aeschlimann si ritirerà alla fine del 2008. Era presidente del Tribunale federale da due anni.

Questo contenuto è stato pubblicato il 09 maggio 2008 - 13:53

Il liberale radicale bernese lascerà anche la funzione di giudice. Aeschlimann – che non si ripresenterà in autunno per la tornata di elezioni al Tribunale federale – considera giunto il momento di passare la mano.

In questo momento – ha spiegato Aeschlimann – le cose vanno bene: la fusione col Tribunale federale delle assicurazioni è andata in porto e le relazioni tra la Corte suprema e il parlamento sono buone.

Il magistrato non ha ancora deciso a cosa si dedicherà in futuro, ma pensa a delle attività di consigliere indipendente.

Il parlamento aveva eletto Aeschlimann come giudice del Tribunale federale nel 1992.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo